Cerca

1ª categoria

Dinamo Labico, Milana: "Dimentichiamoci la passata stagione"

L'esperto attaccante a disposizione di mister Nuzzi presenta la stagione alle porte

27 Settembre 2018

Armando Milana

Armando Milana

Armando Milana

E’ giunta l’ora del debutto ufficiale della Dinamo Labico nel campionato di Prima categoria. La formazione di mister Alfio Nuzzi giocherà sul campo del Bellegra e sarà subito chiamata ad un test significativo. "Con loro sono state sempre autentiche battaglie sportive – sorride Armando Milana, attaccante classe 1983 e capitano del gruppo labicano – C’è sempre stata grande correttezza e rispetto, ma sappiamo che ci sarà da sudare per uscire con un risultato positivo da quel campo". Un mese abbondante di preparazione, ma ora la Dinamo Labico è chiamata a fare sul serio. "Dobbiamo dimenticarci la passata stagione: in Seconda categoria abbiamo vinto tantissime partite, spesso dominando gli avversari di turno. Quest’anno sarà tutto più complicato perché questa categoria e in particolare il nostro girone è pieno di avversari tosti". Milana ha giocato in Promozione con la maglia del Fonte Nuova nove anni fa e prima ancora con una squadra di Centocelle in Prima categoria, poi è “tornato a casa” vestendo la maglia della squadra del suo paese e partecipando alla graduale risalita della Dinamo Labico. "Sicuramente il livello rispetto a qualche anno fa è diverso, ma la Prima categoria rimane sempre un torneo duro da affrontare. Noi dobbiamo farci trovare pronti, ma le sensazioni sono positive". Il capitano è uno dei pochi reduci del vecchio gruppo. "Sono cambiati tanti interpreti, ma credo che i nuovi innesti siano di valore e ci possano dare una mano in questa stagione. Non so a che punto siamo attualmente, ma sappiamo che c’è da lavorare ancora tanto». In chiusura il capitano ci tiene a fare un saluto all’ormai ex direttore sportivo Natale Giovannetti, che ha lasciato il suo incarico pochi giorni fa. "Una persona con cui ho avuto ottimi rapporti e che si è impegnato tanto per la Dinamo Labico. Lo saluto e lo ringrazio anche pubblicamente» conclude Milana.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE