Cerca

Weekend

Setteville Case Rosse, Carletti: "Un weekend perfetto"

Il dt commenta il fine settimana del club: scendono in campo tre squadre, arrivano altrettante vittorie

08 Ottobre 2018

Maurizio Carletti

Maurizio Carletti

Maurizio Carletti

Non tutti i suoi ragazzi sono ancora scesi in campo, ma l'ultimo weekend, possiamo dire, ha riempito di orgoglio il Setteville Case Rosse. Solo vittorie sono arrivate infatti dagli impegni delle varie squadre: le commentiamo insieme, una dopo l'altra, con il dt Maurizio Carletti. “La nostra prima squadra vince per 3-1 con la Borghesiana: era una gara dove cercavamo il riscatto. Ci aspettavamo infatti una reazione dopo la sconfitta dell'esordio e siamo felici di averla vista. La gara? L'abbiamo giocata su buoni ritmi, e il pallino del gioco lo abbiamo sempre tenuto noi: al di là del goal abbiamo infatti centrato anche un palo e una traversa. Nel primo tempo abbiamo sbloccato lo stallo con un freddo e lucido Ciacci, al termine di un'azione manovrata, con rifinitura di Golia. Nella ripresa ha raddoppiato poi il classe '99 Marconi – che ha preso anche un palo – poi, dopo una traversa di Prunas, è stato il neoentrato De Dominicis a triplicare (nel finale la rete degli avversari, ndr). Questo aspetto, del goal di un ragazzo entrato dalla panchina, ci offre uno spunto interessante: mister Di Vico ha una rosa omogenea e variegata e l'ingresso dei nuovi ci rende più competitivi a mio parere.” Vince per 3-1 anche il gruppo Under 17: “Abbiamo dato continuità al risultato della scorsa giornata, sconfiggendo l'Acquacetosa, vittoriosa anch'essa all'esordio. I ragazzi di mister Burdo non sono partiti benissimo, siamo andati subito in svantaggio, poi siamo riusciti a recuperare grazie alla doppietta di Golia e alla rete di Menichini. Abbiamo mostrato ottimo calcio, fatto di fraseggio e conquista dello spazio, ma ancora dobbiamo migliorare sulla tenuta di un livello tale per tutti gli ottanta minuti.” Trionfo per l'Under 15. “I nostri 2004 vincono per 4-0 nel confronto in casa del Le Mole. Fin dall'inizio è emersa la nostra superiorità, ma i nostri avversari sono stati bravi ad arginarci. Noi ci siamo resi pericolosi su palla inattiva – Barone prende anche un palo – poi nella ripresa l'abbiamo sbloccata con un goal su rigore, a mio parere generoso, procurato da Barone e trasformato da Armini. Da lì non c'è stata storia: una rete di Giorgio e una doppietta di Barone hanno chiuso i discorsi.”

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE