Cerca

1ª CATEGORIA

Indomita Pomezia, Aiello: "Siamo padroni del nostro destino"

Il tecnico deve ringraziare i suoi prossimi avversari se si può godere, questa settimana, la vetta della classifica solitaria.

08 Gennaio 2019

Leonardo Aiello @GazzettaRegionale

Leonardo Aiello @GazzettaRegionale

Leonardo Aiello @GazzettaRegionale

Leonardo Aiello è ormai lo storico tecnico dell'Indomita Pomezia che sta portando la sua squadra verso la vittoria del campionato dopo anni difficili. Arrivati vicini al giro di boa, la miglior difesa associata al miglior attacco del torneo non sono pure casualità ma prove di un organico competitivo. "Ormai è diverso tempo che mi cimento in queste categorie e ciò che vedo sono gironi sempre più equilibrati. Seppur siamo primi vedo dietro di me diverse squadre che non si stanno fermando ma che, anzi, sono molto determinate a raggiungerci. Vedo l'Ardea e il Centro Sportivo Primavera che non distano molto da noi, perciò credo che ce la giocheremo fine alle fine." La squadra in questo campionato ha saputo sempre adattarsi allo stile di gioco degli altri avversari. L'ultima partita contro il Tor De Cenci è la dimostrazione di un team che, seppur molto tecnico, si è adattato al gioco molto solido degli avversari: "Abbia giocato più sulla grinta che non sulle nostre abilità perché gli avversari avevano un modulo diverso dal nostro che non permetteva l'esecuzione dei nostri schemi. Siamo stati bravi ad arginarli ed adattarci portando a casa una vittoria che vale doppio." Aiello è un uomo pratico che si gode l'attimo, difficile strappargli qualche riflessione sulla prossima partita: "La Nuova Canarini è una squadra che non conosco ma credo che non sia semplice d'affrontare visto che nella scorsa partita hanno battuto la seconda in classifica (Virtus Ardea). Credo che tutto sia nelle nostre mani, se lavoriamo bene possiamo battere chiunque e centrare i nostri obbiettivi"

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE