Cerca

1ª CATEGORIA

Lisciani, esordio tra i grandi con il Torre Angela: la dedica

Il giovane portiere che ha esordito in prima squadra nella vittoria contro la Magnitudo: "Grazie Villa e Polletta"

21 Gennaio 2019

Giancarlo Lisciani

Giancarlo Lisciani

Giancarlo Lisciani

Un doppio salto per Giancarlo Lisciani. Il portierone della Juniores regionale C del Torre Angela ha fatto ieri il suo esordio assoluto “tra i grandi” nel match di Prima Categoria contro la Magnitudo. Tra l’altro i ragazzi di mister Andrea Rubenni hanno vinto pure 2-0 e dunque per il giovane numero uno è stata decisamente una giornata memorabile. «Un’emozione grandissima – dice Lisciani – Ero stato convocato in un’altra occasione e venerdì ho sostenuto l’allenamento con la prima squadra, ma sinceramente non mi aspettavo di giocare. Invece poco prima della partita mi hanno chiamato mister Rubenni e il preparatore dei portieri Giuliano Villa per dirmi che avrei giocato: ero molto teso, ma per fortuna poi è andato tutto per il verso giusto. La dedica per questa giornata speciale è proprio per il preparatore Villa e per il tecnico della Juniores regionale C Daniele Polletta: se ho avuto questa possibilità è perché lui mi ha dato una grandissima fiducia sin da quest’estate». E’ stato proprio il tecnico della Juniores regionale C a volerlo fortemente al Torre Angela Acds. «Venivo da un anno a Tor Sapienza in cui ero stato praticamente sempre ai box per un grave infortunio al ginocchio – dice l’estremo difensore di scuola Savio - C’era stata la possibilità di andare alla Lupa Roma, ma per non era una soluzione comoda per me e così sono stato contattato proprio da mister Polletta che mi ha convinto a venire qui». Una scelta che, a distanza di qualche mese, rifarebbe tranquillamente. «Ho trovato un gruppo compatto dove tutti remano nella stessa direzione – dice Lisciani – Ma sono convinto che questa squadra possa rendere molto di più di quello che ha fatto nella prima parte di stagione e quindi nella seconda fase del campionato dobbiamo cercare di fare meglio. E poi è nato un grande rapporto con mister Polletta, non avevo mai avuto una tale sintonia con un mio allenatore in passato». Chissà che per il giovane estremo difensore non possano esserci nuove soddisfazioni personali con la Prima categoria. «Lo spero fortemente e cercherò di allenarmi al mille per mille per poter tornare a vivere le emozioni che ho provato ieri» conclude Lisciani.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE