Cerca

L'intervista

Certosa, Russo tiene alta la guardia: "Adesso viene il difficile"

Il tecnico neroverde traccia il bilancio della prima parte di stagione e si prepara per il 2019

24 Gennaio 2019

Massimiliano Russo (©GazReg)

Massimiliano Russo (©GazReg)

Massimiliano Russo (©GazReg)Reduce da due big match consecutivi nei quali i suoi ragazzi hano ottenuto ben quattro punti su sei a disposizione, consolidando ancor di più il primato nel girone, il tecnico del Certosa Massimiliano Russo ha tracciato un bilancio di questa prima parte di stagione, con un occhio alla seconda fase di un campionato sin qui disputato da assoluto protagonista. "Contro il Villa Adriana siamo stati costretti ancora ad affrontare la gara non al completo, per via di squalificati ed infortunati che non hanno certo facilitato la gestione del gruppo in gare cruciali come questa o quella vinta in casa sullo Zena Montecelio. Abbiamo fatto esordire, proprio in virtù di questa emergenza, persone che giocavano meno ma che nonostante ciò si sono comportate molto bene.” Andando nello specifico, sulla gara pareggiata in trasferta Russo prosegue: “Ci hanno pareggiato su calcio piazzato all'ultimo, realizzando un gran bel gol. Il pareggio sicuramente è un risultato che ci poteva stare, anche se loro in fin dei conti non hanno avuto molte altre occasioni per prevalere su di noi. La gara si è dimostrata difficile, su campo ostico e pieno di sostenitori di casa. Al netto di questi fattori per noi è stato un buon risultato, considerando come abbiamo affrontato la sfida ed il fatto che loro cercavano a tutti i costi la vittoria per avvicinarsi in classifica. È un punto d'oro.” Proseguendo la sua analisi, poi, Russo ha evidenziato gli eventuali pericoli. “Adesso viene il difficile, noi conosciamo le squadre e viceversa. Sarà un nuovo campionato dove i giocatori spero non abbiano un calo di concentrazione. Otto punti di distacco spero non vengano sottovalutati dai miei. Sarebbe un peccato sciupare quanto di buono fatto sin qui. Sarà prezioso recuperare gli indisponibili.” Infine, la chiosa del mister riguardo la prossima gara. “Andiamo a Setteville dove sarà molto difficile. Già lo scorso anno li abbiamo affrontati ma dovremo essere bravi a non darli per scontati. La seconda fase che si sta per aprire ci dirà molto, spero, anche sui margini di miglioramento che abbiamo attualmente. A dicembre Colagrossi è tornato con noi dall'Eccellenza, spero ci possa aiutare a mettere un sigillo sul primato. Certamente i margini ci sono, specie con i nuovi innesti dai quali mi aspetto maggior integrazione a livello tecnico e tattico. Ripeto, in questo periodo gli infortunati non ci hanno certo aiutato, capitan Colombi è fuori da un mese. Con il ritorno di tutti sono certo le cose andranno ancora meglio.”

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE