Cerca

1ª CATEGORIA

Palone dal chiodo al paradiso: "Calcio e Scalambra mie gioie"

L'attaccante aveva smesso di giocare due anni fa, ma domenica è tornato in campo e ha segnato il gol vittoria

05 Febbraio 2019

Palone ha segnato il gol del 3-2

Palone ha segnato il gol del 3-2

Palone ha segnato il gol del 3-2

Chiamiamola favola o, se vogliamo, chiamiamola necessità che diventa virtù. Entrambi gli appellativi descrivono alla perfezione la bellissima storia di Ilario Palone, che ha da poco sottratto gli scarpini al chiodo, per regalare i tre punti al suo Scalambra Serrone nell'ultimo match di campionato. L'attaccante aveva smesso di giocare 2 anni fa per dedicarsi a quella palestra che era diventata il suo lavoro: per il calcio, puro divertimento, avanzava pochissimo tempo. Poi la chiamata della società: ci servi, vieni a darci una mano. E domenica il gol partita contro la Dinamo Labico. “La passione per questo sport mi ha spinto a tornare – ci ha detto Palone – Avevo lasciato per altri impegni, ma non ho saputo dire di no al direttore. La stagione dello Scalambra? L'ho seguita poco, so che la squadra era partita bene, poi c'è stata qualche difficoltà. L'obiettivo è la salvezza e dobbiamo concentrarci su questo”. Sul gol vittoria: “E' arrivato al termine di una partita combattuta, un batti e ribatti in area con questa palla che correva sulla linea di porta e che ho buttato dentro”. Infine una dedica, anzi due: “A tutta la squadra che mi ha dato l'opportunità di rimettermi in gioco. E, perché no, anche a me stesso: che sia di buon auspicio”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE