Cerca

1ª categoria

Setteville, Di Vico: "I ragazzi sono stati eccezionali"

Migliorata la classifica rispetto alla scorsa stagione in casa tiburtina. Il tecnico elogia il gruppo e guarda al futuro

03 Giugno 2019

Giuseppe Di Vico

Giuseppe Di Vico

Giuseppe Di Vico

E’ stata una bella stagione quella della prima squadra del Setteville, che ha migliorato il risultato dell’anno precedente conquistando il quarto posto, ed ha dimostrato spesso un gran gioco, molto più qualitativo di quello che non dica la categoria. A bocce ferme, ed in attesa di scenari futuri, abbiamo chiesto al tecnico Giuseppe Di Vico di fare un bilancio "Siamo partiti ad inizio anno con tante ambizioni, per far bene sia in Coppa Lazio che in campionato, con un organico abbastanza buono che rispetto alla passata stagione si era arricchito con alcuni elementi che avevano militato nell’Albula. All’inizio non siamo stati perfetti, infatti siamo stati eliminati dalla Coppa dalla formazione che poi ha raggiunto la finale, la W3 Roma Team, un team molto buono. Questo risultato ci ha un po’ destabilizzato ed infatti nelle prime giornate di campionato abbiamo centrato soltanto due vittorie. Pian piano siamo riusciti però ad amalgamarci al meglio e a portare a casa ottimi risultati. I ragazzi poi col proseguimento della stagione sono stati eccezionali, mettendo insieme la media di due punti a partita. Il merito di quanto costruito è tutto loro, perché vanno in campo. Un tecnico durante la settimana può dare il suo apporto, ma non basta. Rispetto alle altre formazioni che sono arrivare nella nostra zona di classifica credo che abbiamo avuto qualcosa in meno soltanto nelle individualità, visto che negli scontri diretti ci siamo sempre fatti valere. Penso a giocatori come Sinceri dello Zena, oppure Palombi del Certosa. Solo questo, perché la squadra è stata davvero di valore Voglio ringraziare sia Carletti che Vulpiani, che mi hanno aiutato durante la mia assenza a causa del corso Uefa B che ho voluto frequentare. Il futuro? C’è l’idea di fare domanda di ripescaggio in Promozione, perché c’è qualche possibilità, visto che la società con il settore giovanile e con la scuola calcio ha degli ottimi punteggi”

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE