Cerca

1ª categoria

Città di Valmontone, ecco Minelli "Qui un club ambizioso"

Nuova guida tecnica per la società giallorossa lepina. Grande intesa con il presidente Bellotti

12 Giugno 2019

Minelli, a sinistra, con il presidente

Minelli, a sinistra, con il presidente

Minelli, a sinistra, con il presidente

1Il Città di Valmontone ha scelto il nuovo allenatore che in realtà è una vecchia conoscenza del calcio lepino. Si tratta di Giordano Minelli che, nell’epoca d’oro del Valmontone fece la trafila da allenatore in gran parte del settore giovanile arrivando fino agli Allievi regionali e che recentemente ha collaborato con la Scuola calcio del Città di Valmontone. "Sono di Labico anche se vivo a Palestrina e quindi conosco bene la fame di calcio che c’è in questa città. Arrivo in un club ambizioso e voglioso di tornare quantomeno in Promozione con la sua prima squadra: vedremo se sarà già possibile in questa stagione, ma in ogni caso l’obiettivo è quello" L’intesa con il presidente Massimiliano Bellotti è stata piuttosto semplice. "Conosco da tempo il massimo dirigente del Città di Valmontone che già da un po’ di tempo mi aveva chiesto di tornare a far parte dello staff tecnico della società. Negli ultimi tre anni, però, ho preferito dedicare più tempo ai miei figli e quindi sono rimasto per tre anni a Castel San Pietro dove ho allenato una Seconda categoria. In passato, invece, ho guidato lo Zagarolo, il Praeneste e la Dinamo Labico: ora con tanto entusiasmo mi tuffo in questa nuova avventura" C’è un altro aspetto del progetto societario del Città di Valmontone che mister Minelli ha sposato in pieno: “La società mi ha chiesti di valorizzare i giovani e i ragazzi del territorio e io non ho mai avuto paura di lanciarli, se questi dimostrano di lavorare con serietà e impegno. Proveremo a coniugare il lavoro coi giovani e le ambizioni da vertice di questa società”. Per la definizione del nuovo organico è ancora presto, ma mister Minelli e il Città di Valmontone hanno le idee chiare. “Vogliamo ripartire dai ragazzi di maggior spessore dell’organico che ha chiuso il campionato di quest’anno e poi inserire qualche elemento che possa alzare la qualità della rosa”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE