Cerca

2ª CATEGORIA

Mostarda si ritira, la società Antonio Ianni: "Grazie Stefano"

All'interno dell'articolo le lettere scritte dal Presidente, dal fratello e altri protagonisti

19 Giugno 2019

Stefano Mostarda ©AntonioIanni

Stefano Mostarda ©AntonioIanni

Stefano Mostarda, difensore dell’Asd Antonio Ianni lascia il calcio giocato, e si ritira. Salvezza riuscita ed eurogoal durante la partita con l’Arco di Travertino, cosi Stefano decide di concludere la sua carriera calcistica. La squadra lo ringrazia con alcune lettere scritte dagli stessi protagonisti.

Stefano Mostarda ©AntonioIanni

- "Ringrazio il giocatore, il compagno affidabile di tante battaglie sul campo, l’uomo, ma soprattutto l’amico, che per tanti anni si è prodigato sempre per il bene della squadra. Il tempo passa purtroppo, e prima o poi bisogna dire basta, ma questo sicuramente non ci farà smettere di stare vicino a questo sport che ogni domenica nel bene e nel male ci regala emozioni fantastiche. Grazie di tutto Stè!". (Il presidente - Maurizio D’Onofrio)

- "Per me, che sono il fratello maggiore, ho seguito tutte le sue tappe, da quando ha iniziato fino ad ora che ha smesso. La passione per questo sport ha fatto si che riuscisse sempre a risalire, nonostante i numerosi infortuni che lo hanno fermato, e ricorderò, per sempre quanto sia stato importante, sia come calciatore che come compagno di quadra, all’interno di qualsiasi gruppo sia stato". (Alessandro Mostrarda)

- "Solo chi ama questo sport sa quanta passione e quanti sacrifici hai fatto per poter continuare, domenica dopo domenica, a giocare al nostro gioco preferito. Un gioco sì, che ci permette di rimanere bambini, ci permette di continuare a sognare, anche quando la vita ci butta giù, ma soprattutto ci permette di conoscere persone speciali come te. Il tuo addio al calcio non sarà come quello di calciatori famosi, non ti ricorderanno migliaia di persone, anzi saranno molte meno, solo i tuoi compagni. Ma penso che ognuno di loro ricorderà una persona fantastica, una persona leale, quasi un fratello. E questo penso sia il trofeo più bello, che potrai portare ogni giorno con te. Ti voglio bene Stè". (Vincenzo Santini)

- "Anche se sono solo 2 anni che giochiamo insieme devo dire che ho imparato tanto da te come rispettare questa squadra e il nome che portiamo, di cosa significa realmente sacrificarsi e andare contro tutto e tutti per scendere in campo ogni domenica! Quello che mi ha colpito di più è la costanza e la passione che ci metti in ogni allenamento, in ogni partita! Ti mando un grande abbraccio! Grande Ste!". (Matteo Gizzi)

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni