Cerca

1ª categoria

Città di Valmontone di corsa: tanti volti nuovi per i lepini

La società del presidente Bellotti è pronta a disputare un campionato da autentica protagonista

04 Luglio 2019

Bucci insieme a D'Amico

Bucci insieme a D'Amico

Bucci insieme a D'Amico

Le ambizioni del Città di Valmontone sono molto serie. E la società del presidente Massimiliano Bellotti va di corsa nell’allestimento dell’organico. Il direttore sportivo Maurizio Bucci ha definito le prime operazioni in entrata: innesti che hanno indubbiamente soddisfatto mister Giordano Minelli. “Abbiamo preso ragazzi di ottimo livello per la categoria. A centrocampo, ad esempio, abbiamo trovato l’accordo con Valerio D’Amico che nella stagione appena messa alle spalle è stato il capitano dell’Atletico Zagarolo in Promozione: un innesto di esperienza e qualità che ci potrà far fare un bel salto in avanti”. Poi ci sono alcuni giocatori che Minelli ha allenato a Castel San Pietro. "Come non citare Patrizio Alese, difensore centrale o anche esterno di grandissima esperienza con un passato anche alla Torres in serie C2, ma anche a Zagarolo e a Palestrina dove ha vinto il campionato di Prima Categoria. Assieme a lui, nell’anno vittorioso del club prenestino, c’era pure Emanuele Tagliacozzo, attaccante esterno che ha militato pure con la Cavese in Promozione. Importante anche l’arrivo di Gianfranco Di Leonardo, difensore che può giocare sia centralmente che sull’esterno e che conosce molto bene anche la Promozione avendo vestito le maglie di Anagni e Paliano. Non va dimenticato un altro ex Castel San Pietro, vale a dire il giovane centrocampista centrale o esterno Cristiano Santandrea che ha un passato pure con Zagarolo e Palestrina. Infine è ufficiale il ritorno della punta centrale Maurizio Ramacci che l’anno scorso ha giocato a Montelanico, ma che ha vestito a lungo la maglia del nostro club”. Nei prossimi giorni il Città di Valmontone definirà l’accordo con altri nuovi arrivi, mentre alcuni importanti giocatori della vecchia rosa rimarranno nella rosa del club lepino: tra questi il capitano Moroni, il bomber Colaiori, ma anche Avallone, i fratelli Mattogno e l’intramontabile Valente, attaccante classe 1971 che proprio martedì ha spento le sue prime 48 candeline.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni