Cerca

1ª Categoria

Alma Parioli, Lenzini: "Tanta voglia e la giusta umiltà"

Il direttore tecnico del club di Roma Nord parla degli obiettivi della Prima Squadra e dei tanti progetti che la società ha in mente

03 Ottobre 2019

Mario Lenzini, DT dell'Alma Parioli

Mario Lenzini, DT dell'Alma Parioli

Mario Lenzini, DT dell'Alma Parioli

Manca ormai poco per l’esordio dell’Alma Parioli in Prima Categoria. Un progetto importante, con una squadra giovane ma che ha tanta voglia di dire la sua, come confermano le parole del Direttore Tecnico dell’intera società Mario Lenzini: "Noi siamo una neopromossa e quindi partiamo con tanta voglia ma anche con la giusta umiltà. La squadra è molto giovane, infatti abbiamo ben 14 elementi nati a partire dal ’97. È stata una nostra scelta che ci porterà dunque a giocare anche con 7-8 ragazzi fuori quota ogni weekend, ma di cui andiamo fieri perché pensiamo sia la strada giusta". Sarà un campionato difficile, dunque è giusto partire con i piedi per terra: "Sappiamo che ci sono diverse squadre che fanno questa categoria da tanti anni, quindi ripeto portiamo il massimo rispetto per tutti e ci poniamo come primo obiettivo quello di raggiungere la salvezza il più presto possibile. Comunque ritengo che abbiamo costruito una buona squadra, quindi lavorando per il verso giusto potremmo toglierci delle belle soddisfazioni". Non solo Prima Squadra, Mario Lenzini e tutta la società hanno idee importanti per il futuro, sempre con una visione del calcio fatta di passione e divertimento, nel segno del rispetto e dell’aggregazione: "Siamo un club giovane, questa Prima Categoria sarà sicuramente una rampa di lancio ed un fiore all’occhiello che ci permetterà poi di allargarci e realizzare i tanti progetti che abbiamo in mente. Stiamo ad esempio gettando le basi per la Scuola Calcio, che penso riusciremo a far partire dal prossimo anno, e siamo in dirittura d’arrivo per quando riguarda invece la squadra di Calcio a 5 Femminile. La nostra idea è quella di dar vita ad una realtà calcistica importante nella zona dei Parioli e diffondere il nostro modo di vedere il calcio, ovvero con passione e senza che ogni domenica debba essere una battaglia. Stiamo pensando infatti anche di indire un terzo tempo dopo ogni gara, invitando i nostri avversari a mangiare con noi nel nostro ristorante".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE