Cerca

1ª CATEGORIA

Passoscuro, Picchi post gara: "Grande prova di forza"

Il mister biancoverde ci parla della vittoria di misura rimediata dalla sua squadra in casa del Borgo San Martino

25 Novembre 2019

Marco Picchi, mister Passoscuro ©GazReg

Marco Picchi, mister Passoscuro ©GazReg

Marco Picchi, mister Passoscuro ©GazReg

Il Passoscuro, nella sfida di domenica contro il Borgo San Martino, è riuscito a tenere al sicuro la prima posizione continuando la lotta a due con la Duepigreco. Un match vinto di misura dai ragazzi di Picchi, che nonostante la doppia inferiorità numerica maturata nel corso dei novanta minuti regolamentari, sono riusciti a strappare tre punti d’oro grazie al rigore trasformato da Montepaone. Nel post partita abbiamo raggiunto il tecnico della formazione biancoverde per sentire le sue sensazioni a caldo: “Nel primo tempo la qualità è stata senz’altro maggiore, ma nella ripresa la gara è stata condizionata da un arbitraggio diciamo un po’ troppo fiscale. E’ chiaro che quando si incontrano due formazioni al vertice della classifica le partite si devono giocare anche con aggressività; questo campo (Le Muracciole ndr.) si presta oltretutto ad un gioco a ritmi elevati e penso che tutte e due le squadre sono state all’altezza della situazione. Devono ringraziare i ragazzi perchè una vittoria così, arrivata in inferiorità numerica e contro una formazione forte non è da tutti. Questo è un gruppo che si potrà togliere le sue soddisfazioni, magari adesso è ancora presto per parlarne, perchè ora vincere è importante, ma farlo a maggio lo è ancora di più”. Di seguito il discorso passa alla ripresa, tempo nel quale i ragazzi di Picchi si sono dimostrati attenti e maturi, riuscendo a segnare il gol partita in inferiorità numerica ed a non rischiare praticamente nulla in zona difensiva: “Sapevamo di dover stringere i denti nella ripresa data l’espulsione a ridosso del duplice fischio. Ci credevamo però perchè nel primo tempo avevamo creato di più ed inoltre so di poter contare su un reparto offensivo che può far male da un momento all’altro. Non a caso ho lasciato comunque due attaccanti in campo nonostante potesse essere un rischio; la difesa ha fatto il suo lavoro alla perfezione e non abbiamo rischiato praticamente nulla. D’altronde i numeri finora parlano chiaro dato che gli unici due gol che abbiamo subito sono arrivati in una gara praticamente già vinta. Oggi mancava il nostro terzino destro - conclude Picchi - ed ha giocato un classe ‘98 che aveva trovato poco spazio, ma credo che nessuno se ne sia accorto”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni