Cerca

l'intervista

Magnitudo, Filippo Pezzella "Continuiamo a lavorare"

Le parole del vice allenatore della società di via Centocelle dopo il complicato avvio di stagione

06 Dicembre 2019

Filippo Pezzella vice allenatore Magnitudo

Filippo Pezzella vice allenatore Magnitudo

Filippo Pezzella vice allenatore Magnitudo

Filippo Pezzella: infinita esperienza e saggezza a disposizione della Magnitudo. Un lungo passato da allenatore nel settore giovanile del Ciampino, ed ora il ruolo di vice di Daniele Boncori; per un rapporto che con il tecnico giallonero va avanti ormai da due lustri. Figure che servono all’interno della società, elementi che fanno da collante nello spogliatoio. “Fare tutto da soli è impossibile: lo dico per esperienza. In Serie A gli allenatori hanno 15 collaboratori. Il mister fa il suo lavoro; io faccio quello che lui non può fare. Intervengo nei casi di infortuni e aiuto i giocatori nella fase di recupero. Le decisioni le prende tutte il tecnico. Ho un buon rapporto con i ragazzi, cerco di dar loro indicazioni e consigli, ma sempre in accordo con Boncori. Evito di prendere iniziative che non mi competono”. Una figura, quindi, essenziale per la Magnitudo, che ha espresso il suo parere su questa prima parte di stagione, che chiede ai gialloneri una scossa. “Siamo partiti con un gruppo, ed invece una serie di disavventure nel corso della preparazione atletica ci hanno rovinato i piani. Abbiamo avuto infortuni e perdite importanti; e stiamo pagando le numerose assenze. Pensavamo di poter andare avanti senza problemi con un gruppo di 30 uomini, ed invece questi imprevisti hanno cambiato un po’ tutto. La mancanza principale è quella dei difensori: la base del progetto tattico del mister, che difficilmente cambia la retroguardia nel corso della stagione. Però non ci stiamo abbattendo e continuiamo a lavorare. Soprattutto sui ragazzi, molto impiegati nelle ultime settimane in attesa di recuperare i titolari. Puntiamo sulla classifica corta e sulla ricerca della continuità di rendimento. Se riuscissimo a fare 2/3 risultati utili consecutivi sarebbe l’ideale per tirarci fuori dalla zona rossa. Comunque, al momento, l’importante è essere rimasti a contatto nonostante le difficoltà, in attesa del rientro di persone che andranno ad alzare l’asticella. Speriamo di riuscire a rimetterci presto in carreggiata”. I buoni propositi non mancano, anche perché la Magnitudo è un ambiente ideale per giocare a calcio: “Si lavora bene, la società è eccellente e non ci fa mancare nulla. E’ presente e per qualsiasi necessità interviene. Anche il gruppo è unito, ed è un peccato essere lì in basso. Adesso dovremo soffrire un po’, ma l’intenzione è quella di risalire” – chiude Pezzella -.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE