Cerca

3ª categoria

Presutti perde la testa: squalifica per cinque anni

Nella sfida tra Proceno e Real Monte Romano, il giocatore colpisce l'arbitro con un calcio al costato dopo un'espulsione: si va verso la radiazione

20 Dicembre 2019

Presutti perde la testa: squalifica per cinque anni

Image title

Ancora un caso di violenza che non avremmo voluto proprio riportare. Il tutto è accaduto durante la sfida tra Proceno e Real Monteromano, in cui il giocatore ospite Michele Presutti ha letteralmente perso la testa aggredendo il direttore di gara Angelo Poli. Un calcio al costato ed un pugno alla mandibola che sono costati al fischietto viterbese le cure al pronto soccorso in cui gli è stata diagnostica la rottura di una costola e 20 giorni di prognosi. La pena per il calciatore è stata una squalifica fino al 2024 e la ovvia sconfitta a tavolino per la sua squadra. Dopo le parole del presidente Nicchi quanto accaduto in terra viterbese è quanto di più mortificante ci possa essere per il nostro movimento. Di seguito il testo della decisione presa dal Giudice Sportivo. 

Il Giudice Sportivo, letto il rapporto di ed il supplemento gara, dal quale si evince che: al 25º minuto del secondo tempo il giocatore n. 10 Presutti Michele della società Real Monte Romano veniva espulso per aver proferito ripetutamente espressioni blasfeme ed insulti rivolti ai tesserati dell'altra società;  dopo la notifica del provvedimento il calciatore aggrediva con violenza il direttore di gara colpendolo prima con un violentissimo calcio all'altezza del costato facendolo cadere a terra, poi, mentre tentava di rialzarsi, colpendolo con un violento pugno alla mandibola. In conseguenza dell'aggressione e delle lesioni subite, il direttore di gara non era in grado di proseguire la partita, in quanto accusava un grande dolore al petto ad alla cassa toracica e gravi difficoltà respiratorie per i quali veniva soccorso sul campo di gioco. Mentre l'arbitro era in terra, si avvicinava il n.2 Passerini Marco della società Monte Romano che lo insultava ripetutamente e lo minacciava.  Successivamente il direttore di gara era costretto a recarsi al pronto soccorso dell'ospedale di Acquapendente dove veniva refertato con 20 giorni di prognosi in conseguenza della frattura della IX costa di destra e delle lesioni subite. Considerata la gravità dei fatti sopra esposti, alla luce di quanto disposto dagli Artt. 17 comma 1 e 18 comma 1 lettera b) del Codice di Giustizia Sportiva

Decide a) di infliggere alla società Real Monte Romano la punizione sportiva della perdita della gara con il punteggio di 0-3 e di condannarla al pagamento di un'ammenda di € 50,00; b) di squalificare fino 19.12.2024 il calciatore Presutti Michele della società Real Monte Romano con preclusione alla permanenza in ogni ordine e grado della FIGC. Sanzione da considerare ai fini dell'applicazione delle misure amministrative come previste dalla FIGC con il C.U. n. 104 del 17.12.2014. c) di squalificare il calciatore Passerini Marco della Società Real Monterano per due gare effettive.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE