Cerca

l'intervista

Magnitudo, Valerio Rossi “La speranza è quella di vincere“

Le parole del dirigente della società di via di Centocelle in vista della gara di domenica contro il Casilina

21 Dicembre 2019

Valerio Rossi Presidente e dirigente della Magnitudo

Valerio Rossi Presidente e dirigente della Magnitudo

Valerio Rossi Presidente e dirigente della Magnitudo

“L’ultima recita del 2019 è quella che potrà poi risultare, a conti fatti, come ago della bilancia. La Magnitudo chiude il suo anno solare sul campo di una diretta concorrente: quel Casilina che mette in palio 3 punti d’oro per risollevarsi in classifica, passare le festività natalizie in serenità e approcciare con la maggior determinazione possibile in vista del 2020. Due sole le lunghezze che separano le formazioni alla vigilia di uno scontro che si potrebbe quasi definire spartiacque, in cui i giallo-neri certamente non tireranno la gamba indietro: parola del presidente e dirigente Valerio Rossi. “La speranza è quella di vincere – ha affermato -. La nostra squadra ha uno spirito propositivo e parte sempre con l’obiettivo di conquistare i 3 punti. A volte c’è riuscita, tante altre no. Stranamente abbiamo offerto le nostre migliori prestazioni contro squadre di vertice, e meno nei confronti diretti in cui serviva essere più cinici”. Una frase che sembra richiamare alla danza della pioggia; tramutandola, quindi, in una danza al cinismo che alla Magnitudo servirebbe come il pane per fare risultato nello scontro diretto con il Casilina. Anche perché c’è bisogno di una scossa in classifica. “Il bottino di punti è negativo: abbiamo cominciato il campionato con tanti infortuni; mai con la formazione migliore in campo e di conseguenza ne abbiamo pagato lo scotto. Ma credo che sull’aspetto tecnico ci sia stato qualcosa di positivo perché abbiamo lanciato qualche ragazzo delle giovanili nel campionato di Prima Categoria. L’auspicio per l’anno nuovo è di risistemarci per il girone di ritorno e la volata finale: vogliamo avere qualche giorno di pausa per ricaricare le batterie e affrontare il 2020 con altre ambizioni, tra cui quella di far crescere i ragazzi che in questa stagione sono approdati per la prima volta tra i grandi. Speriamo che il gruppo si ricompatti con il rientro dei tanti assenti e possa risalire la classifica”. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni