Cerca

1ª CATEGORIA

Duepigreco - Passoscuro: la sfida al vertice ai raggi X

Ecco una breve analisi della gara di domenica nella quale la compagine di Picchi si è guadagnata i tre punti

07 Gennaio 2020

Esultanza Passoscuro

Esultanza Passoscuro

Esultanza Passoscuro

Nel weekend appena trascorso abbiamo assistito all’allungo del Passoscuro, la capolista del girone D, ai danni della Duepigreco. Un più uno che diventa più quattro al termine dello scontro diretto giocato dai ragazzi di Picchi e Cafarelli. Le due squadre hanno ben figurato durante la sfida, entrambe hanno provato ad esprimere il loro gioco, ma solamente una ci è riuscita in maniera più concreta. Stiamo chiaramente parlando dei biancoverdi che nel corso della partita hanno fatto valere tutta la loro esperienza meritandosi la vittoria di misura grazie alla rete dal dischetto di Chinapah. 



Duepigreco ©Facebook

Duepigreco Analizzando la compagine locale abbiamo notato come la manovra offensiva fosse ispirata dal centrocampo. Un centrocampo però che non ha brillato, ingabbiata dalla grande pressione avversaria. Non a caso Codilupi e Todorov hanno messo in scena una prestazione opaca e probabilmente questo fattore ha inciso molto sulla sconfitta. Vero è che la Duepigreco non è stata in grado di cambiare trama durante la partita restando ancorata alle certezze che l’hanno fatta brillare nel corso di questo buon avvio di stagione. In una situazione nella quale il centrocampo era bloccato e gli interpreti leggermente sottotono, si sarebbe potuto sfruttare, ad esempio, la stazza di Di Pilato che avrebbe permesso alla formazione di Cafarelli di saltare il punto nevralgico del campo per proiettarsi direttamente in zona offensiva. Anche le fasce sono state poco sfruttate dalla formazione bianconera che al termine della sfida ha pagato il non sapersi plasmare a seconda delle difficoltà. In ogni caso le certezze di questa squadra non vengono assolutamente abbattute all’indomani di una partita no, anche perchè alcune defezioni hanno sicuramente inciso sull’esito della gara.   


Passoscuro nella gara contro il Borgo San Martino

Passoscuro Di contro i biancoverdi sono stati protagonisti di un’ottima gara nella quale sono riusciti a sfruttare tutti i loro punti di forza e le loro indiscutibili qualità individuali in attacco. L’esperienza, come anticipato, l’ha fatta da padrona con i ragazzi di Picchi che hanno saputo sfruttare tutte le incertezze degli avversari. Lo si è notato dal modo in cui i biancoverdi riuscivano a procursarsi falli tattici una volta passati in vantaggio, riuscendo in questo modo a spezzettare il canavaccio della manovra avversaria senza permettergli di essere particolarmente pericolosi. Chinapah e Fogli sono state due continue spine nel fianco del pacchetto arretrato locale; i due esterni d’attacco si sono dimostrati abilissimi ad allargare la difesa avversaria e sono stati costantemente lanciati in proiezione offensiva. La loro imprevedibilità e velocità poi gli permetteva di essere praticamente imprendibili nell’uno contro uno. Anche Montepaone si è dimostrato indispensabile, più che altro svolgendo un lavoro nell’ombra che aiutava gli esterni ad essere efficaci; un lavoro fatto anche di grande lotta e sportellate tra le maglie difensive avversarie. In chiusura un plauso va anche a Picchi, capace di leggere bene la gara correndo ai ripari nel momento del bisogno ed inserendo legna e forze fresche a centrocampo quando la Duepigreco iniziava a prendere campo.


Samuel Kris Chianapah Una menzione su tutti la merita senza dubbio Chinapah, un giocatore al quale questa categoria sembra un po’ stretta dati il suo tocca palla sopraffino e la capacità di saltare in dribbling praticamente tutta la difesa avversaria. L’esterno classe ‘99 ex Ostiamare è stato anche il man of the match, dato che dai suoi piedi è arrivato il gol dal dischetto (sul rigore procurato da Fogli ndr.) che ha deciso l’incontro. Nella ripresa Chinapah, al termine di una serpentina da capogiro, era riuscito anche a guadagnarsi un secondo rigore, ma una volta posizionata la sfera si è lasciato neutralizzare il tiro da Antonelli. Questo è probabilmente l’unico neo della prestazione del talento biancoverde.  


Insomma le due compagini nel corso della gara hanno dimostrato decisamente di meritare la posizione che ricoprono in classifica, ma il Passoscuro ha comprovato di avere un qualcosina in più a livello di astuzia e mentalità per lo meno nell’arco dei novanta minuti di domenica. Il campionato è ancora molto lungo ed aperto a tutti gli scenari; di una cosa però siamo certi: Duepigreco e Passoscuro si daranno battaglia fino alla fine regalandoci tanto spettacolo.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE