Cerca

1ª CATEGORIA

Regine d'inverno: Girone C, la solidità del Poggio Mirteto

Siamo ormai giunti al giro di boa e le classifiche di Prima Categoria si iniziano a delineare; scopriamo che aria si respira nei club campioni d'inverno

22 Gennaio 2020

Poggio Mirteto ©Facebook

Poggio Mirteto ©Facebook

E’ tempo di tirare le somme in Prima Categoria. Ormai ci siamo lasciati alle spalle il girone d’andata e siamo pronti a ripartire verso la seconda parte di stagione che ci porterà a conoscere i verdetti definitivi. Per ora però sono tante le squadre a godersi il primato al giro di boa e proprio in onore di questo abbiamo deciso di intervistare delle figure di riferimento all’interno delle società per sentire che umore si respira all’interno del club.

Poggio Mirteto ©Facebook


Andiamo avanti arrivando al girone C dove è il Poggio Mirteto a primeggiare distanziando di quattro lunghezze la seconda piazza ricoperta dalla Virtus Roma Club. I biancorossi in questi primi scampoli di stagione sono riusciti a totalizzare ben 41 punti, piazzandosi secondi nella graduatoria globale della Prima Categoria a livello di punti conquistati (meglio di loro solamente il Fidene nel girone B, ndr.). Inoltre il Poggio dimostra di essere la squadra più solida di tutto il dilettantismo laziale dato che ha incassato solamente quattro gol in quindici sfide. A parlare per la società sabina è il direttore sportivo Alessandro Pieroncini:


Il girone d’andata si è ormai concluso e la sua squadra è riuscita a mettere via 15 risultati utili in altrettante partite; quali sono le sensazioni arrivati a questo punto?

“Come è normale che sia le nostre sensazioni sono molto positive. Siamo andati sicuramente oltre le aspettative più rosee, ad inizio stagione, infatti, l’obiettivo era quello di migliorare la classifica dello scorso anno. Ad oggi ci ritroviamo con 15 risultati utili ed un margine di quattro punti dalla seconda quindi non possiamo non ritenerci soddisfatti. Adesso starà a noi continuare così”.


La squadra può riuscire a mantenere questo passo anche nella seconda metà della stagione?

“Siamo partiti con la preparazione dal 19 agosto facendo tre allenamenti a settimana; per una squadra di Prima Categoria vuol dire molto, tutta la squadra sta rispondendo alla grande in ogni singolo effettivo. C’è grande entusiasmo negli spogliatoi e sicuramente tutti vorranno provare a fare ancora di più. Da qui alla fine diremo senz’altro la nostra, vogliamo rimanere in cima, vediamo come si comporteranno anche i nostri avversari”. 


Una gara da ricordare?

“Devo dire che la squadra è in crescita partita dopo partita. Dalla prima giornata di campionato ad oggi il livello si è alzato molto sotto il punto di vista delle prestazioni. Le gare che ci sono rimaste più impresse sono probabilmente le due vinte di misura con Virtus Roma Club e Valle del Peschiera. Nel primo caso siamo riusciti a portare via il risultato contro una squadra che ad inizio anno sulla carta era una delle favorite, in una sfida nella quale probabilmente il pari sarebbe stato anche giusto per quanto visto; nel secondo, invece, siamo riusciti ad imporci nonostante l’inferiorità numerica contro un avversario di assoluto livello. Diciamo che queste due partite ci hanno dato una riprova sia della nostra qualità, sia del nostro carattere”.


Cosa serve ad una squadra per mettere insieme così tante belle prestazioni? Siete la seconda formazione con più punti di tutta la categoria.

“Gran parte dei meriti sono sicuramente da attribuire al mister, Domenici, ed al suo staff. Il tecnico è riuscito a formare un gruppo di amici prima che una squadra di calcio. Il sacrificio dei nostri giocatori ci sta premiando e con questo impegno encomiabile possiamo andare lontano e toglierci tante soddisfazioni”. 


Ormai avete incontrato tutte le squadre che militano nel vostro girone, quali sono quelle che vi hanno fatto più buona impressione?

“Probabilmente le sono le due formazioni che ho citato anche prima, Virtus Roma Club e Valle del Peschiera; sono le squadre che più ci hanno messo in difficoltà in queste prime uscite. A livello di organizzazione e buon gioco la Valle è quella che più mi ha stupito in assoluto perchè ad inizio stagione non erano tra le favorite ed invece hanno dimostrato di avere grandi mezzi e capacità. Adesso la classifica sta iniziando ad allungarsi e credo che le compagini che attualmente si ritrovano in alto saranno le stesse che a fine anno si giocheranno la vittoria del titolo”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE