Cerca

1ª CATEGORIA

Nettuno, Bonacini si siede in panchina: "Daremo il massimo"

Il dg della società verdeblù è stato scelto come neo tecnico e ad affiancarlo ci sarà Oberdan Marconi, ma sul futuro...

27 Gennaio 2020

Roberto Bonacini, Nettuno

Roberto Bonacini, Nettuno

Roberto Bonacini, Nettuno

Il Nettuno ha optato per il cambiamento. La società non si è mai nascosta ed ha sempre dichiarato di voler centrare la Promozione in questa stagione, ma, dopo una partenza lampo, la squadra ha perso un po’ di mordente ed è proprio per questo che arrivata la decisione di trovare una soluzione alternativa ad Antonelli (fino la scorsa giornata mister dei verdiblù). Le risposte sono subito arrivate dato che domenica contro il Real Rocca di Papa il Nettuno è tornato a vincere. Lo ha fatto non senza qualche difficoltà, come ammette lo stesso Roberto Bonacini, che dalla scorsa settimana ha preso in mano le redini della squadra al fianco di Obertan Marconi. “E’ stata una gara particolare, avevamo tante defezioni a partire da Laghigna, ma il lavoro in settimana ci ha portato a fare il risultato. Un risultato peraltro affatto scontato contro una buona formazione ed in un campo per nulla semplice su cui giocare. Venivamo da un periodo sicuramente non positivo e tornare alla vittoria è sempre un buon segnale. Nel girone d’andata abbiamo fatto sette vittorie consecutive nelle prime giornate e questo ci fa ben sperare anche per questo scorcio di stagione. Nella gara di domenica (vinta in rimonta ndr.) una menzione particolare la meritano i tanti giovani che hanno preso parte all’incontro, specialmente Borelli, un classe 2002 proveniente dalla nostra Juniores, che sembrava un vero veterano ed ha interpretato al meglio tutte le fasi della gara”. Di seguito il neo mister parla del periodo che il Nettuno dovrà essere bravo a lasciarsi alle spalle: “Sinceramente non me lo spiego, abbiamo investito molto puntando alla Promozione, non abbiamo mai nascosto i nostri obiettivi. Forse i tanti cambiamenti hanno portato qualche difficoltà più del previsto. Un plauso però va fatto anche a chi ci sta davanti, perchè sia Vivace Furlani che Città di Pomezia stanno facendo un grande campionato. Noi adesso continueremo a testa bassa cercando di risalire il più possibile la china”. In chiusura Bonacini ci lascia qualche punto interrogativo: “Se andremo avanti con questa gestione fino alla fine della stagione? Non lo so, mai dire mai. Per adesso ci siamo noi e cercheremo di fare il massimo insieme ad i giocatori, ma nel futuro nulla è ancora certo e stabilito”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE