Cerca

1ª CATEGORIA

Atletico Pontinia, Palmieri: "Da qui dobbiamo vincere e sperare"

Il tecnico biancorosso trova un pari alla sua prima dopo il ritorno in panchina; ecco le sue prime dichiarazioni

02 Marzo 2020

Clemente Palmieri, Atletico Pontinia

Clemente Palmieri, Atletico Pontinia

Clemente Palmieri, Atletico Pontinia

La prima uscita dopo il ritorno di Palmieri ha visto l’Atletico Pontinia pareggiare in casa nello scontro diretto con il Nuovo Latina Isonzo. 2-2 il risultato della gara che ha visto i biancorossi passare per due volte in svantaggio riuscendo però sempre a riagguantare gli avversari. Nel post partita il mister della compagine che ospitava la sfida ha rilasciato qualche dichiarazione, le sue prime dal grande ritorno in quel di Pontinia: “E’ stata una partita tosta e condizionata da qualche decisione arbitrale non impeccabile. In ogni caso non sto qui a lamentarmi, anzi bisogna sempre aiutare gli arbitri perchè non è mai semplice neanche per loro. L’unico aspetto che mi sento di sottolineare e per il quale sono un po’ risentito è il fatto che avremmo potuto disputare la gara 10 contro 10 dato un netto tocco di mano del loro capitano, già ammonito. Comunque la gara è stata bella e non mi sento di rimproverare nulla ai miei ragazzi, visto che hanno affrontato la sfida con grande personalità nonostante lo svantaggio numerico in un campo molto grande nel quale in 10 non è facile coprire tutti gli spazi per novanta minuti. Bisogna considerare anche che oggi non affrontavamo l’ultima della classe ma una buona formazione, attrezzata e che vuole lottare come sta facendo per le prime posizioni”. Da qui Clemente Palmieri inizia a parlare degli obiettivi del suo team e dell’ultimo scorcio di stagione:  “Il nostro obiettivo è sempre lo stesso: arrivare tra le prime tre. La situazione si è un po’ complicata, è vero, ma da qui alla fine abbiamo alcuni scontri diretti, o magari potrebbe uscire fuori qualche risultato inaspettato che ci rimetterebbe in corsa. Ogni partita fa storia a sé, nello scorso turno abbiamo perso noi e pareggiato il Latina ad esempio, quindi finché la matematica non ci condannerà noi continuiamo a crederci cercando di mettere via più risultati utili possibili. La prossima settimana andremo a Gaeta con l’obiettivo di fare i tre punti per rimanere in scia delle squadre che ci precedono, poi inevitabilmente aspetteremo qualche loro errore, se da qui alla fine non ne faranno saranno stati più bravi di noi”.  

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE