Cerca

1ª CATEGORIA

Roma VIII, la ricetta di Patrizi: “Guardiamo solo in casa nostra”

L'esterno difensivo classe 1990 racconta l'ultima vittoria e si concentra sul primo posto da mantenere

02 Marzo 2020

Luca Patrizi, Roma VIII

Luca Patrizi, Roma VIII

Luca Patrizi, Roma VIII

La Prima categoria della Roma VIII ha fatto il suo dovere e ha piegato a domicilio il Santa Francesca Cabrini con un bel 3-0. La squadra di mister Dino Di Julio ha sbloccato il risultato alla fine del primo tempo con Cusanno, poi nella ripresa sono arrivati i sigilli di Antunes (da poco entrato) e Ferraro che hanno archiviato la pratica. “Il primo tempo è stato piuttosto bloccato – dice il difensore esterno destro classe 1990 Luca Patrizi – Loro ovviamente hanno fatto una partita molto difensiva e noi abbiamo dovuto usare un po’ di pazienza nel cercare il varco giusto. La rete di Cusanno poco prima dell’intervallo ha messo la sfida in discesa, poi nella ripresa abbiamo legittimato il successo. Ciò che contava era collezionare altri tre punti e rimanere in vetta”. Stante il ritiro dello Sporting Guidonia, i capitolini sono tornati a pari merito con la Sanpolese (ma con una gara giocata in meno). “Siamo sempre al comando e l’unico obiettivo per noi è vincere tutte le partite rimaste per restare davanti a tutti – dice Patrizi – Per questo non guardiamo agli altri, ma solo in casa nostra”. Il difensore esterno è stato tra i protagonisti della splendida cavalcata che due anni fa vide la Roma VIII trionfare sul campo, salvo poi essere penalizzata in classifica per le note vicende legate ai fatti di Coppa Lazio contro il Giardinetti. “Ogni gruppo è diverso e quindi non farei paragoni tra le due squadre. Quest’anno, come allora, ci sono elementi dal tasso qualitativo notevole e chi entra riesce sempre a dare un contributo positivo. La concorrenza è alta, ma lo spirito di squadra è solido”. Patrizi pensa alla prossima delicata sfida sul campo del Setteville terzo della classe che ha perso due punti ieri visto il pari rimediato sul campo del Real Testaccio. “All’andata non c’ero e so poco dei prossimi avversari. Sarà una domenica importante considerando il turno di riposo che toccherà alla Sanpolese, ma in ogni caso vogliamo conquistare il bottino pieno a prescindere dall’avversario che ci troviamo di fronte”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE