Cerca

1ª CATEGORIA

Duepigreco: Mariani ci racconta la "Top11 Leggendaria"

La società bianconera ha lanciato una divertente iniziativa rivolta ai suoi tifosi che, tramite un sondaggio sulla pagina Facebook del club, hanno selezionato la loro Top11 di tutti i tempi

06 Aprile 2020

Alberto Mariani, Presidente della Duepigreco

Alberto Mariani, Presidente della Duepigreco

Alberto Mariani, Presidente della Duepigreco

La Duepigreco tramite la propria pagina Facebook ha lanciato una simpatica iniziativa lasciando agli utenti la possibilità di creare tramite un sondaggio la loro “Top11 Leggendaria” del club bianconero. In questi giorni delicati sono moltissime le società che cercano di mantenere uno stretto rapporto con i loro iscritti e tifosi, regalandogli la possibilità di evadere per qualche minuto dalle quattro mura casalinghe e riportando la loro mente al campo da gioco. Una bella trovata che, come ci rivela l’ideatore dell’iniziativa, ha avuto un buonissimo riscontro portando 1500 interazioni da parte degli utenti nei vari step e post della “Top11 Leggendaria”. Il sondaggio è iniziato la scorsa settimana e meno di 24 ore fa la Duepigreco ha pubblicato l’11 titolare; scopriamo insieme, con l’aiuto del Presidente Alberto Mariani, quali giocatori sono rientrati in questa particolare formazione.


Da dove parte l’iniziativa?

“Parte dall’esigenza di regalare qualche minuto di spensieratezza a tutti i nostri amici che ci seguono. Una pensata goliardica che riguarda la storia sportiva della nostra società dando una giusta menzione a tutti i giocatori che si sono contraddistinti con i nostri colori addosso”.


Siete contenti del riscontro avuto?

“Siamo molto contenti e dico la verità anche sorpresi dal tanto clamore che ha creato questa iniziativa. Ci hanno contattato anche tantissime persone che hanno preso parte al primo campionato della storia della Duepigreco. Parliamo ormai di otto anni fa quando siamo partiti dalla Terza Categoria; per questo siamo rimasti piacevolmente stupiti dall’attaccamento che ci hanno dimostrato tutti quanti. Siamo contenti che questa iniziativa sia piaciuta così tanto”.


Ce la può raccontare brevemente reparto per reparto?

Certamente. In porta l’esito probabilmente era quasi scontato dato che il vincitore, Antonelli, è con noi sin dal primo anno ed è diventato nel tempo anche il nostro capitano. E’ sempre stato titolare, diciamo che forse era una lotta un po’ impari che ha confermato l’attaccamento di tutti a questo ragazzo. Passando alla difesa troviamo Cau che è da noi ormai da 3 anni e credo che in tutto questo tempo non ha mai saltato un allenamento contraddistinguendosi per la sua grande professionalità; inoltre è un titolare inamovibile. Poi c’è Burini che è solo da un anno qui alla Duepigreco, ma essendo un giocatore con doti indiscusse e sopra la media ha conquistato tutti sin da subito. Il pacchetto arretrato si conclude con Pietrobattista e Iorio, due giocatori che hanno vestito la nostra maglia per molto tempo; il primo ha giocato con noi per 6 anni, quindi c’è praticamente dall’inizio, ed anche se ha smesso di giocare quest’anno ha lasciato un segno indelebile. Il secondo invece è stato il nostro primo capitano ed è sempre stato presente, solo un infortunio gli costò la distanza dal campo per qualche partita. Passando al centrocampo abbiamo Cusani che è protagonista da sempre e si è contraddistinto soprattutto nei due anni di Promozione. Poi troviamo Todorov che ha iniziato a giocare con noi dal primo anno raccogliendo molti consensi nel tempo e si può definire uno degli ambasciatori della nostra squadra. Infine c’è Farcomeni, che è stato il nostro secondo capitano, erede di Iorio; un ragazzo molto serio che per 3-4 anni ha “portato avanti la baracca” e ci ha dato una grandissima mano anche nella gestione grazie alla sua esperienza e sensibilità. Proseguendo arriviamo all’attacco dove abbiamo tre grandi bomber: il primo è Colaneri protagonista grazie a tantissimi gol, alcuni anche incredibili, che sono rimasti nella mente di tutti. Poi, ancora, c’è Perucci una nostra bandiera che diventando papà ha deciso di allontanarsi un po’ dal campo ma che ha comunque stregato tutti a suon di gol e grandi giocate. Infine il reparto si chiude con De Angelis, un goleador da più di 40 reti in tre stagioni con la nostra maglia; non c’è molto da aggiungere su questo giocatore, i gol parlano per lui. Abbiamo anche pensato di postare una panchina di lusso dato che in molti reparti alcuni giocatori non sono rientrati davvero per pochissimi voti e ci sembrava corretto dare anche a loro il riconoscimento che meritano.


In chiusura le chiedo un piccolo commento sulla situazione attuale, nel campo e fuori…

“Per quanto riguarda il campo lasciamo una stagione molto positiva durante la quale c’è stato solo un momento di appannamento dopo la pausa di natale che ci aveva costretto ad allontanarci un po’ dalla capolista Passoscuro. Nell’ultimo periodo eravamo in grande ripresa e ci eravamo rifatti sotto, pronti a mettere la freccia per il sorpasso. Purtroppo questa emergenza sanitaria ci ha fermati e ci ha portato a concentrarci su altro. Guardando la cosa dal lato positivo adesso abbiamo molto tempo per pensare a tutto quello che negli anni abbiamo costruito. Questo ci fa apprezzare le possibilità che avevamo e che ora non abbiamo più. Tante piccole cose che ci sembravano scontate e che ora assumono un grande valore. Speriamo e crediamo che alla fine di questo periodo ci sarà tanto entusiasmo”.


La Top11 Leggendaria


Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE