Cerca

1ª CATEGORIA

Atletico Pontinia, Roscioli: "Guardiamo il lato positivo"

Il presidente del club biancorosso commenta il futuro del calcio dilettantistico e strizza un occhio al settore giovanile

23 Aprile 2020

Alberto Roscioli, Atletico Pontinia ©Facebook

Alberto Roscioli, Atletico Pontinia ©Facebook

Alberto Roscioli, Atletico Pontinia ©Facebook

“I campionati sono finiti, c’è poco da fare. Questo lascerà sicuramente delle grandi e gravi conseguenze per tutte le società dilettantistiche in vista del prossimo anno”. Non ha dubbi Alberto Roscioli, il calcio dilettantistico vedrà la fine anticipata dei campionati provocando inevitabili risvolti. “E’ una questione anche di stimoli - continua il numero uno dell’Atletico Pontinia -. Stando fermi per così tanto tempo è inevitabile che vengano meno, magari non è il nostro caso, ma in tante realtà penso che la voglia di programmare la prossima stagione passi in secondo piano. Bisogna anche considerare che tanti di noi non vanno a lavoro da due mesi e che ci sarà la voglia di concentrarsi anche su un discorso di questo tipo, che tocca ognuno di noi ad un livello più personale. Lo sport in generale verrà molto danneggiato da questa situazione, anche se bisogna riconoscere che non è colpa di nessuno, è stato per tutti inaspettato ed imprevedibile”. Di seguito il presidente biancorosso fa una piccola riflessione sui campionati maggiori: “Loro sono professionisti e se hanno modo di ripartire è bene che lo facciano. Hanno impianti adeguati, centri sportivi all’altezza e tutte le comodità del caso. E’ chiaro che con i giusti controlli si possono permettere di proseguire. Dalla Serie B in giù però credo che nessuno possa fare lo stesso; il problema è che così facendo si va a danneggiare chi era già in sofferenza prima di questa situazione. Non tutte le società hanno un presidente che fissa un budget ad inizio stagione, molte si reggono su piccoli sponsor e su eventi e tornei che sicuramente salteranno creando dei grossi vuoti.Però come ho già detto non è colpa di nessuno, bisogna accettarlo, cercare di essere propositivi e convivere con questa situazione”. In chiusura Roscioli si concentra sul risvolto della medaglia guardando al futuro con ottimismo: “Non tutti i mali vengono per nuocere. Sicuramente grazie a questo momento abbiamo avuto modo di riflettere e abbiamo capito che in futuro punteremo molto di più sul nostro settore giovanile. Nella nostra zona sono poche le società che hanno l’Elite a livello giovanile, proprio perchè ci si concentra sempre di più sulla prima squadra. In futuro dunque il nostro obiettivo sarà quello di dare maggior importanza ai giovani, perchè loro sono il futuro del nostro calcio”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE