Cerca

1ª categoria

Valente, bomber senza età: Classe '71 vede i 300 gol

L'attaccante della Dinamo Labico ha iniziato al meglio la nuova stagione ed ora è a -2 dall'obiettivo di una carriera

16 Ottobre 2020

Valente, bomber senza età: Classe '71 vede i 300 gol

Valente esulta dopo il gol (Foto ©GazReg)

L’obiettivo personale delle trecento reti in carriera è ormai a un passo, anzi due. Felice Valente non molla e domenica scorsa ha cominciato l’ennesima stagione della sua carriera: l’attaccante classe 1971 (compirà cinquant’anni tondi tondi a luglio) non solo ha giocato da titolare la prima di campionato con la sua nuova squadra (la Dinamo Labico), ma si è tolto anche la soddisfazione di segnare dal dischetto contro la sua fresca ex compagine, il Città di Valmontone, tra l’altro in un derby abbastanza sentito. Sotto l’acquazzone di domenica scorsa l’esperto attaccante non si è fatto condizionare e ha battuto il portiere di casa per il gol del momentaneo vantaggio labicano, prima della rimonta dei padroni di casa e dello spettacolare 2-2 siglato da Cerci. "Sono contento per come è iniziata la stagione mia e della squadra – rimarca Valente – Ho segnato il gol numero 298 da quando gioco in prima squadra (tra Eccellenza e Seconda categoria, ndr) e abbiamo portato via un bel pareggio sul campo di una squadra molto forte, tra l’altro senza poter contare su tre o quattro elementi di spessore per la nostra rosa. Piccola vendetta per me? No, il Città di Valmontone ha fatto le sue valutazioni e io avevo voglia di dimostrare di poter ancora dare qualcosa anche in questa categoria, tra l’altro di fronte ad una squadra sicuramente forte”. Poco dopo aver siglato il vantaggio, Lulli ha richiamato Valente in panchina: "Ma non l’ho presa male, ci mancherebbe. D’altronde avevo corso dietro a Romagnoli (il centrocampista centrale della squadra avversaria, anche lui un ex, ndr) e ho ancora bisogno di mettere minuti nelle gambe per reggere un’intera partita". Ormai la moglie e le tre figlie si sono messe l’anima in pace in attesa che l’attaccante decida di appendere gli scarpini al chiodo: "Finchè mi sento bene, proverò a giocare. Mi godo ogni partita, pensando che potrebbe essere l’ultima della mia carriera nei dilettanti. Sono fortunato perché geneticamente sono stato sempre poco soggetto ad infortuni. Poi quest’anno c’era lo stimolo forte di superare le 300 reti in carriera, cosa che avrei potuto fare già alla fine della scorsa stagione, ma lo stop per il Covid me l’ha impedito. Magari potrei provarci domenica prossima…". Quando la Dinamo Labico incrocerà la Borghesiana: "Un’altra squadra forte che ha aperto il campionato con una vittoria per 6-4. Sarà dura, ma ci giocheremo le nostre carte e proveremo a guadagnare altri punti per inseguire l’obiettivo di una tranquilla salvezza"

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni