Cerca

1ª categoria

Vjs Velletri: Scavo chiuso. Il club tra rabbia ed ironia

La società rossonera, nella serata di ieri, si è vista negare l'ingresso al campo per gli allenamenti

11 Novembre 2020

Vjs Velletri: Scavo chiuso. Il club tra rabbia ed ironia

Lo Scavo di Velletri

La Vjs Velletri non ci sta. In una nota stampa pubblicata sui propri canali, il club rossonero comunica che "Grazie alla profonda disponibilità e all’accorato spirito sportivo dimostrato da alcune altre realtà calcistiche del territorio, questa sera (ieri ndr) non potrà allenarsi presso lo Stadio Comunale Giovanni Scavo. Nonostante l’apertura al dialogo e i tanto sbandierati principi di solidarietà e amicizia, una società storica come la Vjs si trova costretta a migrare altrove sostenendo ulteriori spese poiché nella propria città non c’è spazio (o almeno così viene ufficialmente detto dalle Istituzioni) per fare calcio con la casacca rossonera.  Rimaniamo di stucco perché dopo decenni di gestione dello sport, di ogni colore politico, in cui si è sempre e comunque trovata una soluzione, anche in situazioni di maggiore sovraffollamento degli impianti, la Vjs Velletri sarà costretta ad andare altrove pur essendo in regola con i pagamenti verso l’Ente.  Lo scorso anno con cinque prime squadre c’era posto, quest’anno con due in meno mancano gli spazi. Il Giovanni Scavo è pieno nonostante siano diminuite le società che ne fanno uso, e quando il campo è così "colmo" di atleti non si può che prenderne atto".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE