Cerca

1ª categoria

Borghesiana, Gagliarducci "Giocare solo metà campionato non sarebbe giusto"

Il presidente ed allenatore dei rossoverdi dice la sua sul tema della ripresa dei campionati

11 Dicembre 2020

Enrico Gagliarducci

Enrico Gagliarducci, presidente e tecnico della Borghesiana

Il comitato regionale si è pronunciato: dal prossimo 15 gennaio (fatte salve nuove comunicazioni a livello governativo) si tornerà in campo per gli allenamenti collettivi e poi da febbraio via a recuperi e alle gare inizialmente programmate dal calendario. Enrico Gagliarducci, presidente-allenatore della Borghesiana, rimane ancora prudente: "Bisognerà vedere come sarà la situazione tra un mese. E’ chiaro che si tratta di una situazione molto difficile a livello organizzativo, ma probabilmente sarebbe stato giusto non iniziare per nulla la stagione sia a livello di prima squadra che di settore giovanile. I club hanno fatto investimenti notevoli per il discorso delle sanificazioni e per mettersi in regola coi protocolli suggeriti dalla Federazione, oltre che per iscrivere le squadre nelle varie categorie dopo che già nella scorsa stagione avevamo perso oltre due mesi di campionato. Penso che si dovrebbe tenere in considerazione tutto questo". Gagliarducci si esprime sulle possibili ipotesi che investono i campionati maggiori: "La soluzione di giocare il solo girone d’andata magari azzerando pure le gare disputate in precedenza non mi piace, lo riterrei ingiusto. Quantomeno bisognerebbe studiare l’introduzione dei play off per dare più senso ai verdetti finali”. A quanti parlano di turni infrasettimanali, il presidente della Borghesiana replica: "In Prima Categoria giocare di mercoledì è molto complicato dal punto di vista organizzativo per via degli impegni lavorativi e di studio dei ragazzi, non si può mettere in calendario troppe gare in mezzo alla settimana". In ogni caso il club di Gagliarducci si farà trovare pronto alla ripresa delle attività delle squadre maggiori: "Le ambizioni della nostra società non sono cambiate. Tuttora, con grandi sforzi, stiamo tenendo aperto l’impianto sportivo del “Brasili” ospitando le selezioni della nostra Scuola calcio e le due formazioni della categoria Giovanissimi. Ma se davvero il campionato dei più grandi dovesse ripartire, non ci faremo trovare impreparati"

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE