Cerca

3ª categoria

Malgarini: "Il Vesta si è attivato per far fronte all’emergenza"

L’attaccante, nella vita commercialista, racconta il suo impatto con la nuova realtà capitolina e spiega i piani per proseguire l’attività

11 Dicembre 2020

Vesta Malgarini

L'attaccante Gabriele Malgarini (Foto ©Vesta)

Gabriele Malgarini, attaccante in campo e commercialista ed esperto fiscale nella vita, racconta i suoi primi mesi dell’avventura con il Vesta: “Conosco molto bene tutti i componenti della società ed ero uno di quei ragazzi che frequentava la scuola calcio della Cabrini - esordisce - Quando ho saputo che la società sarebbe stata rifondata, conoscendo le capacità imprenditoriali di chi c’è dietro e vedendo che alla base c’è un progetto solido e lungimirante, ho subito contattato il ds Accivile per poter partecipare. Sono fiero di essere qui, il nostro gruppo è affiatato, un bel mix di giovani e gregari e mi trovo benissimo. Adesso stiamo continuando ad allenarci in maniera individuale seguendo le direttive anti Covid: dall’ultimo dei calciatori al primo dei dirigenti la fiducia in questo progetto è la stessa. Siamo entusiasti e non vediamo l’ora di cominciare il campionato”. Nel frattempo, il Vesta si è mosso in questo momento di difficoltà, presentando la richiesta in merito ai bonus per ASD e SSD stanziati dal Governo: “A disposizione delle società sportive c’è questo strumento che gli consente una piccola remunerazione dell’ammontare che hanno perso in questi mesi. I club dilettantistici sono piccole realtà che non hanno grandi capacità economiche a fronte invece di molte spese - spiega - Lo Stato ha destinato intanto questi 2000 euro per club per poter far fronte a qualcuno degli esborsi, come per esempio l’affitto del campo; d’altra parte contemporaneamente ci sono tutta una serie di collaboratori che ruotano intorno a questo panorama i quali di punto in bianco si sono trovati a non percepire più il rimborso, che molto spesso è garantito in questo settore da sponsor vari che magari a causa dell’attuale situazione e del fermo dei campionati hanno deciso di sospendere la partnership”. Una situazione difficile per migliaia e migliaia di realtà: ora come non mai servono programmazione, lucidità ed organizzazione. “Sotto questo punto di vista noi del Vesta siamo fortunati perché la proprietà e la dirigenza, composte da imprenditori competenti e con grande seguito, si sono subito attivate per far fronte a quest’emergenza. Mi rendo conto allo stesso tempo che ci possono essere tantissime società che senza il sostegno degli sponsor fanno fatica ad andare avanti - chiude Malgarini - Noi ci siamo mossi immediatamente per poter restare stabili economicamente, in ogni componente: il Ministero ha messo a disposizione dei bonus per garantire almeno un rimborso spese per tutti coloro che contribuiscono alla gestione di una società sportiva, adesso non ci resta che attendere”.

 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE