Cerca

3ª categoria

Fabio Betulli "Sono sempre stato pessimista, spero in qualche incontro estivo"

Il presidente biancoblù commenta l'andamento delle attività e cerca una via di fuga con amichevoli e tornei

18 Marzo 2021

Fabio Betulli

Fabio Betulli, presidente del Quadraro Cinecittà

Ultimamente è al centro dell'attenzione la ripartenza del campionato di Eccellenza, mentre continuano a non esserci novità per le realtà dalla Promozione alla Terza Categoria, ancora incerte sul proprio futuro a livello calcistico. Prosegue così il nostro viaggio proprio tra queste realtà, per scoprire come stiano affrontando questo periodo complicato, senza la possibilità di disputare allenamenti collettivi e partite. Oggi facciamo tappa in casa del Quadraro Cinecittà, tramite le parole del presidente Fabio Betulli: "Quest'anno noi abbiamo la Prima Squadra militante in Terza Categoria, l'Under 14 e la Scuola Calcio. Ci siamo chiaramente sempre attenuti al protocollo della Federazione ed alle direttive del Governo, portando avanti l'attività con tutti i gruppi e senza fermarci mai. Abbiamo mantenuto le tre sedute di allenamento settimanali, come da programma precedente, dando sempre il massimo per far sentire la nostra vicinanza ai tesserati. Per fortuna molti dei nostri tecnici sono esperti di educazione fisica e questo sicuramente ci ha aiutato nell'organizzazione delle sedute individuali, andando a svolgere una parte motoria importante". Il lavoro insomma prosegue nella miglior maniera possibile in casa biancoblù. La complessità del momento a livello sociale si fa sentire soprattutto per i ragazzi del Settore Giovanile e della Scuola Calcio, ma è proprio qui che lo sport gioca un ruolo assolutamente fondamentale: "Noi abbiamo avuto addirittura un incremento di presenze rispetto allo scorso anno e parallelamente abbiamo ospitato una scuola d'atletica proprio qui al campo. Questo non può che essere un motivo di grande orgoglio per tutta la nostra società, segno della fiducia che i ragazzi e le loro famiglie ripongono nel nostro lavoro. Ovviamente la mancanza degli allenamenti collettivi e delle partite si fa sentire nei ragazzi, però vengono comunque al campo con tanta voglia e soprattutto si divertono, non dimenticandoci che l'aspetto ludico è tra i principali valori qui al Quadraro Cinecittà. Potersi allenare, anche con tutte le restrizioni che ci sono, è per loro una possibilità importante. Gli permette di socializzare con i compagni, mantenendo ovviamente le distanze, e di continuare a praticare quella che è la propria passione". Per quanto riguarda la ripartenza, secondo il presidente biancoblù è ormai quasi un'utopia pensare di riprendere il campionato di questa stagione. Una speranza verosimile però è quella di ricominciare con allenamenti collettivi e gare nel periodo estivo, per ritrovare la confidenza con il campo e prepararsi al meglio all'inizio della prossima stagione: "Devo essere sincero io ero molto pessimista all'inizio e purtroppo sono rimasto di questa idea, anche perché si parla addirittura di un possibile lockdown nazionale nei weekend. Per quanto riguarda i campionati di quest'anno quindi, credo che sia impossibile una ripartenza, anche perché il tempo stringe sempre di più e non ci sono praticamente possibilità di portare a termine la stagione. Bisogna considerare anche il fatto che diverse società hanno nel proprio organico tesserati non provenienti dalla propria zona, quindi in quei casi il rischio di contagio potrebbe aumentare ed in più ci sarebbe il problema dei loro spostamenti. La speranza è quella che con il periodo estivo si possa tornare a disputare amichevoli ed i consueti tornei, anche perché sarebbe molto importante soprattutto a livello morale. I giocatori, dai più grandi ai più piccoli, sentono molto la mancanza della partita e tornare in campo darebbe loro tanta forza, dopo questi mesi difficili ed in vista della prossima stagione". Spostando lo sguardo verso un futuro più a lungo termine, Betulli si esprime su quelli che sono gli obiettivi della società. Intanto la strada intrapresa è sicuramente quella giusta e tante belle soddisfazioni sono già arrivate nel corso di questi anni: "Il nostro progetto è quello di continuare a crescere e diventare sempre di più un punto di riferimento per il quartiere". 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni