Cerca

in edicola

Wospac Italy, Angelini: "La pandemia non ci ha fermato"

Il presidente del club di Seconda Categoria: "Più che un ritorno in campo delle categorie minori mi sarei aspettato un’apertura verso lo sport in generale"

20 Marzo 2021

Gianni Angelini

Il presidente Gianni Angelini

Per tornare a giocare ci sarà da aspettare. Promozione, Prima, Seconda o Terza Categoria, per tutti loro è infatti arrivata inesorabile la calata del sipario. Si riparte dunque dalla prossima stagione, anche se rimane ancora da capire quando effettivamente il calcio giovanile e dilettantistico potrà tornare in campo a ranghi completi. Nel frattempo c'è chi si rimbocca le maniche perchè, nonostante questa battuta d'arresto forzata, non vuole smettere di costruirsi un futuro importante. E' il caso della Wospac Italy a cui da voce il presidente Gianni Angelini che ci racconta difficoltà e progetti della sua società: "Più che un ritorno in campo delle categorie minori, mi sarei aspettato un'apertura generale verso lo sport che poteva avere un effetto positivo, sia mentale che fisico, sui tanti ragazzi che ora stanno facendo i conti con questo periodo così particolare". Il presidente parla poi dei programmi futuri del club: "Non è cambiato assolutamente nulla nei nostri progetti. Abbiamo mantenuto il gruppo vivo, anche grazie all'ottimo lavoro di mister Togni che ha coinvolto i ragazzi nella maniera giusta, gettando così le basi per una crescita futura. Abbiamo vinto la Terza Categoria da imbattuti, eravamo pronti a far bene anche quest'anno ma ora ci concentriamo sulla prossima stagione in vista della quale siamo alla ricerca dell'occasione giusta per pensare magari ad un ulteriore salto di categoria. La Wospac Italy non si ferma, anzi, continuiamo a lavorare sodo". L'intervista integrale sarà disponibile nell'edizione cartacea di lunedì 22 marzo, acquistabile anche tramite la nostra edicola online.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE