Cerca

1ª categoria

Tor Lupara, Proietti: "Ringrazio Olivieri della fiducia. Promozione? Si può"

La società rossoblù prende forma, ecco le parole del nuovo DT a pochi giorni dal suo arrivo sul progetto e sui prossimi obiettivi 

08 Luglio 2021

Marco Proietti

Marco Proietti, il nuovo DT del Tor Lupara

Marco Proietti, il nuovo Direttore Tecnico del Tor Lupara, ha parlato con noi delle sue prime impressioni tra le mura della società rossoblù, raccontandoci poi come sarà impostata la prossima stagione: "C'è un cambio generazionale, qualcosa sarà portato dalla nuova società ed altre cose rimarranno dalla passata gestione. Entrare in una situazione nuova non è facile, in questi giorni sto lavorando full time per recuperare il terreno perso durante la trattativa: tra due gestioni c'è sempre un buco che i nuovi arrivati devono ricoprire lavorando molto intensamente. Il presidente mi dà grande fiducia ed abbiamo trovato subito l'accordo, ora dobbiamo fare tutto al meglio, cerchiamo di chiudere a fine luglio per poterci rilassare un po' ad agosto con le idee molto più chiare. Per quanto riguarda le categorie giovanili, abbiamo tre Provinciali e un'Allievi Regionali, stiamo per presentare le nuove Under 18 e 19, ed abbiamo già organizzato stage per i ragazzi dai 2008 ai 2002, per conoscere i gruppi ed i tecnici nei giusti tempi." La prima squadra del Tor Lupara milita in Prima Categoria, e l'anno scorso era tra le principali indiziate per salire in Promozione: "Sì, era una delle candidate, conosco molti dei giocatori del Tor Lupara e avevano buone possibilità di fare risultati importanti, se non vado errato il blocco principale è stato mantenuto tutto, ed implementato con la Juniores. L'ambizione quest'anno ovviamente è fare bene, poi se son rose fioriranno. Si può parlare di prime posizioni tra i nostri obiettivi, e la nostra intenzione è sicuramente riaffacciarci sulla Promozione." il DT poi ha parlato delle possibili difficoltà al rientro in campo: "Difficoltà motivazionali non ce ne saranno, c'è voglia di tornare per ogni ragazzo, per quanto riguarda invece la mancanza di esperienza nell'ultimo anno, sarà un problema per tutti, e dipende dal temperamento del singolo giocatore, magari chi passa dalla Juniores alla prima squadra sarà un po' più a disagio, ma non credo ci saranno problematiche insormontabili. Per concludere, volevo ringraziare il presidente che appena ha preso le redini della società mi ha cercato dandomi massima fiducia, io ho accettato volentieri la sua proposta pur avendone altre, la sua era la più intrigante e la più seria, e sono convinto che potremo fare ottime cose."

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE