Cerca

2ª categoria

Manziana, parola a Di Giacomo: "Siamo migliorati a livello mentale"

Il bomber ha trascinato i suoi nell'ultima partita di campionato in cui è arrivato il primo successo

11 Novembre 2021

Di Giacomo

Simone Di Giacomo

Quattro gol sui cinque totali che hanno portato la sua squadra alla prima vittoria stagionale: la sfida tra il suo Manziana e il Corchiano rimarrà per parecchio tempo nella mente di Simone Di Giacomo. Il suo poker è stato di certo la notizia di giornata nel Girone D della Seconda Categoria, anche se lui preferisce evitare le luci della ribalta: "Non sono uno che se la tira, anche se ovviamente sono felice di aver fatto quattro gol. La partita è stata molto complicata, nonostante il vantaggio immediato grazie alla mia rete. Siamo stati ripresi da un autogol e, dopo essere andati di nuovo avanti, ci siamo fatti riprendere praticamente subito da un’altra autorete. Eravamo un po’ destabilizzati, ma siamo stati bravi a reagire e a portare a casa questa prima vittoria". Due sconfitte, un pareggio ed una vittoria: questo il cammino del Manziana nelle prime quattro giornate di campionato. Un crescendo che mette in evidenza la forza di reazione di Di Giacomo e compagni: "Siamo migliorati a livello mentale – assicura il bomber – e siamo stati bravi a reagire dopo aver conquistato solo un punto nelle prime tre partite. Ci siamo parlati, anche in modo acceso, all’interno dello spogliatoio. Ma il confronto è servito e sul campo si sono visti i risultati. Ora c’è la consapevolezza che ce la possiamo giocare con tutti. Dobbiamo continuare ad essere uniti e remare tutti nella stessa direzione, sfruttando al meglio il nostro campo: è perfetto per dare spazio alla velocità di noi attaccanti". Oltre al poker siglato da Di Giacomo, Manziana – Colacchio è stata caratterizzata anche da un altro episodio: in un contatto tra lo stesso Di Giacomo ed il portiere avversario, l’estremo difensore ospite è rimasto a terra e Nicolas Caporali, invece di un comodo appoggio a porta vuota, ha preferito mettere la palla fuori, guadagnandosi applausi da pubblico ed avversari: "Probabilmente – scherza Di Giacomo – io non lo avrei fatto. Però è stato bello vedere che anche negli spogliatoi gli avversari lo hanno continuato a ringraziare per il bel gesto". Ora che finalmente si è sbloccato, il Manziana non si vuole fermare: "Già la prossima partita in casa del Vasanello sarà molto difficile, soprattutto per il campo di terra che, se dovesse piovere, ci procurerà più di un problema. Ma noi non perderemo la nostra identità: rimarremo la squadra offensiva che il mister ci chiede sempre di essere, come abbiamo fatto fino a questo momento".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE