Cerca

1ª categoria

Fiamignano si gode il suo baby bomber: De Sanctis, 16 anni e non si direbbe

La formazione sabina, impegnata nel girone B, ha tra le sue fila un giovane talento in rampa di lancio

12 Novembre 2021

Andrea Mattia De Sanctis

Andrea Mattia De Sanctis, giovanissimo bomber del Fiamignano

5 punti in 4 giornate per il Fiamignano che nel girone B sta cercando di farsi largo e riuscire a mettere tra sé e la zona play out più punti possibili per ottenere al più presto la salvezza. Il club sabino ha però tra le sue fila un asso nella manica. Parliamo del giovanissimo bomber Andrea Mattia De Sanctis che ha soli 16 anni, ma a guardarlo in campo non si direbbe. Finora la formazione allenata da Giancarlo Senneca ha realizzato 8 gol (stessa cifra per quelli incassati) e di questi 3 li ha messi a segno proprio la punta classe 2004, il cui compleanno sarà il prossimo 26 dicembre. Un bottino che lo rende il miglior marcatore del Fiamignano fin qui in stagione. De Sanctis è un centravanti puro, anche se in questa prima parte di stagione sta giocando anche da esterno. Una posizione che però non ha scalfito le sue doti. Un primo gol d'astuzia contro alla seconda giornata contro il Monterotondo, poi uno di pura potenza fisica alla terza contro il Poggio San Lorenzo che è valso il 2-2 finale. Presa palla praticamente da centrocampo dopo aver saltato un paio di avversari è riuscito a resistere ad altri interventi prima di metterla in fondo al sacco con un destro in diagonale. Il terzo gol purtroppo per il Fiamignano non ha portato punti, ma ha dimostrato ancora la sua qualità da bomber su assist di Andrea Ranieri, lui sì più navigato dentro l'area di rigore e che in queste settimane gli sta facendo da chioccia. Bravo con i piedi, quindi, ma anche di testa, fondamentale sul quale può ancora lavorare molto. Applausi quindi dal club che possiamo tradurre con le parole del dt Emilio Carmelino "La società è molto soddisfatta di come De Sanctis si sta comportando. Io spero per lui che presto possa confrontarsi con una realtà di altro spessore rispetto alla Prima Categoria, perché può ancora crescere molto e la base di partenza è davvero molto buona. Per il momento ce lo teniamo stretto, perché un giocatore con le sue caratteristiche per il nostro obiettivo che è quello di una salvezza tranquilla è davvero utilissimo". 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE