Cerca

2ª categoria

Vesta, parola al dt Ruggeri: "L'obiettivo è arrivare nel professionismo"

Il dirigente arancionero tra presente e futuro: soddisfatto di U19 e prima squadra, ma l'obiettivo finale è un altro...

19 Novembre 2021

Edoardo Ruggeri

Edoardo Ruggeri, dt del Vesta

Il progetto Vesta non si focalizza solamente sul "qui ed ora", ma guarda costantemente al futuro. La Seconda Categoria viene vista come uno dei tanti passi che il club arancionero vuole compiere per arrivare alla destinazione finale, ossia il professionismo. Lo spiega a chiare lettere il direttore tecnico Edoardo Ruggeri, che analizzando questa prima parte di stagione arriva poi a definire tutto il quadro. "L'Under 19 sta ottenendo degli ottimi risultati. Il gruppo si sta conoscendo e devo dire che Edoardo (Accivile, il ds) sta facendo di tutto per completare la rosa e renderla più ampia possibile. La nostra squadra Juniores ha il compito di crescere non solo al suo interno, ma anche nei singoli, in modo tale che possano essere pronti per la prima squadra. In allenamento vedo che stanno dando tanto e questo ci faciliterà il compito. Siamo soddisfatti anche del rendimento della Seconda. Pasquale Annunziata dopo l'addio di Liberati, che ringrazio per quello che ha fatto visto che ha messo i primi mattoni di questa stagione, ha svolto un grande lavoro. Adesso c'è un nuovo tecnico Stefano Di Napoli, che avrà l'arduo compito di esordire nella sfida più complicata del girone, ossia contro la capolista Caput Roma. E' un tecnico molto ambizioso ed ha delle belle idee, è molto preparato ed un bravo comunicatore e noi siamo molto fiduciosi. Per lui parleranno i risultati, ma sappiamo già che la sfida di sabato è una prima sliding door del campionato e noi cercheremo di portare a casa l'intera posta in palio, sperando di avere il supporto del nostro pubblico al massimo". Ma come il club ha ribadito spesso, questo campionato è di passaggio, perché l'obiettivo è ben altro "Come Vesta non ci poniamo limiti. La pandemia ha colpito duro sulle sorti della società, come per tutto il mondo dilettantistico, ma siamo riusciti come club e con la caparbietà dei ragazzi a mantenerci sempre attivi, nonostante tutte le difficoltà del caso durante gli allenamenti. Adesso siamo partiti di nuovo con grande voglia di fare e con molta ambizione. Stiamo giocando un campionato importante, ma il nostro obiettivo è quello di raggiungere il professionismo nel minor tempo possibile. Siamo molto attenti all'innovazione, anche se per il momento siamo in Seconda Categoria, ma questo non deve essere un limite. Vogliamo educare i nostri giocatori al calcio moderno, con degli strumenti attraverso cui implementare le loro prestazioni, come la macht analysis, le telecamere. Un lavoro che dall'esterno può sembrare eccessive, ma che vogliamo continuare. Poi valuteremo i risultati". 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni