Cerca

1ª categoria

Accademia Sabina, Scaricamazza: "Puntiamo a chiudere tra le prime cinque"

Il tecnico reatino è soddisfatto della crescita del suo gruppo ed ha un po' di rammarico per l'ultimo match con l'Olimpus

24 Novembre 2021

Accademia Sabina

Accademia Sabina: il gruppo di Scaricamazza è in serie positiva

Un’Accademia Sabina in crescita sfiora il colpaccio con la capolista Olimpus Roma, facendosi riprendere soltanto nel finale. Altra prova importante ed altro risultato utile per i ragazzi allenati da Simone Scaricamazza, che hanno allungato a 4 partite la striscia senza sconfitte ed hanno dimostrato segnali di crescita. Anche se resta l’amaro in bocca per il modo in cui è arrivato il pareggio contro la prima della classe."C’è tanto rammarico – ha commentato il tecnico - Abbiamo fatto una grossa partita, a livello d’attenzione e d’atteggiamento. Tutti dicevano che era una squadra ostica, e si è rivelata tale. C’è dispiacere perché ci siamo fatti pareggiare in extremis dalla capolista; gol peraltro viziato da un errore arbitrale che è stato notato da tutti. Ma capisco che il direttore di gara essendo solo può sbagliare e non ne faccio una polemica. La partita l’abbiamo fatta noi, siamo andati in vantaggio al 25’ con una bella azione di Marcheggiani. Il nostro portiere è stato poco impegnato, ed anzi abbiamo avuto delle occasioni per andare sul 2-0. Hanno pareggiato, ma non ci siamo impauriti e abbiamo continuato a cercare la vittoria, e al 94’ abbiamo colpito una traversa. C’è rammarico, ma sono soddisfatto per la prestazione dei ragazzi". Tutti segnali incoraggianti. "Stiamo attraversando un bel periodo, stiamo facendo calcio: ed è questa la cosa più importante. Vedo una squadra in crescita, anche se ci manca quel passetto in più, quel pizzico di malizia che ci faccia sfruttare al meglio gli episodi". Ma nella vita è sempre tempo di esami e l’Accademia Sabina non può adagiarsi su quanto fatto finora. "Nelle prossime 4 partite incontriamo tutte le altre big. Monterotondo è un bel campo dove si può giocare a calcio. Mi fa piacere perché in trasferta, e soprattutto su questi terreni, esprimiamo al meglio la nostra filosofia. Se ci mettiamo la giusta attenzione, domenica potremo fare un’altra grande partita". L’obiettivo è quello di non perdere contatto dalle battistrada. "“Puntiamo ad arrivare tra le prime 5. Siamo un po’ dietro, ma la classifica è corta. Manca la formazione ‘ammazza-campionato’ e noi speriamo di salire sul treno delle grandi. L’altra priorità societaria è quella di valorizzare i ragazzi del settore giovanile e soprattutto l’Under 19, che ci potrà dare manforte in futuro". 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE