Cerca

1ª categoria

Castelverde, Casarola: "In linea con i programmi. Adesso vediamo cosa succede"

Il tecnico dei capitolini fa il punto e si dice soddisfatto per il cammino intrapreso dai propri ragazzi finora

09 Dicembre 2021

Casarola

Damiano Casarola

Il Castelverde è lì, e a fari spenti continua a procedere a buon ritmo, facendo a spallate con le corazzate del girone E. La vittoria in extremis contro l’Atletico Monti Tiburtini consente alla compagine di Damiano Casarola di arrivare nel migliore dei modi possibili alle ultime 2 partite che chiuderanno il 2021 con i fuochi d’artificio. "Il nostro primo obiettivo l’abbiamo raggiunto – ha dichiarato il tecnico -. "Volevamo arrivare a dicembre in corsa con le antagoniste, da adesso in poi vedremo cosa succederà". Decisive le prossime settimane. "Prima della sosta avremo la doppia sfida con Arcadia e Sanpolese. Al rientro, nel 2022, inizierà un nuovo campionato. Domenica abbiamo vinto all’ultimo minuto una partita non facile. Loro hanno sbagliato anche un calcio di rigore. Sono convinto che nel calcio ci sia la compensazione: gli episodi, nel bene o nel male, si equivalgono. In 2 partite in cui abbiamo pareggiato abbiamo sbagliato altrettanti penalty, di cui uno al 92’. Ci mancavano dei punti, ma diciamo che domenica ci siamo ripresi e siamo in linea con le nostre aspettative". Anzi, forse, il trend del Castelverde sta anche sorprendendo. "Credo che il Tor Lupara abbia una marcia in più. L’ho visto giocare un paio di volte e posso dire che è una corazzata costruita per vincerle tutte. A inizio anno avrei messo affianco la squadra di Palumbo la Sanpolese. Conosco il mister, la società ed i ragazzi. Hanno avuto delle difficoltà all’inizio, ma sono sicuro che, purtroppo per noi e le altre squadre d’alta classifica, si rifarà sotto prepotentemente. Anche l’Arcadia storicamente ha fatto bene in questi campionati. Il nostro è un progetto diverso rispetto a queste corazzate, che hanno investito e continuano a farlo ricorrendo al mercato di dicembre. Noi siamo arrivati qui un passo alla volta, programmando. Questo è il 5° anno al timone del Castelverde. Siamo una società che non spende nulla, sono contento di avere un numero importante di ragazzi che ogni anno sale dall’Under 19 e di essere arrivati a fare una stagione diversa". Un campionato, però, ancora tutto da scoprire. "Non è per scaramanzia. Anche se siamo a dicembre è ancora troppo presto per fare previsioni. Dobbiamo affrontare le squadre più forti, forse alla fine del girone d’andata potremo avere le idee più chiare. Adesso chiedo ai ragazzi di giocarcela una partita alla volta, poi i prossimi appuntamenti non avranno bisogno di presentazioni. Superati questi scontri diretti, potremo capire le nostre potenzialità".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE