Cerca

1ª categoria

Sanpolese, un pari pesantissimo. Cannone: "Possiamo accorciare in classifica"

La formazione biancorossa ha stoppato la capolista Tor Lupara e per il tecnico è un punto per poter ripartire al meglio

14 Dicembre 2021

Danilo Cannone

Danilo Cannone, allenatore della Sanpolese

Dopo 8 vittorie si arresta il carro armato di nome Tor Lupara. A mettere il bastone tra le ruote alla compagine di Palumbo è la Sanpolese, che si dimostra formazione in crescita e che potrà dire la sua nel 2022. Finisce 2-2 il big match del 9° turno, al termine di un botta e risposta nell’ultima mezz’ora. I ragazzi di Danilo Cannone si issano, così, a 15 punti, a -1 dal 3° posto. Minimo sindacale viste le potenzialità della squadra, anche se le difficoltà non sono state poche. "Siamo partiti bene. 2 vittorie all’esordio, poi abbiamo avuto una partita strana con la Nova 7 ed è iniziato il nostro saliscendi a causa delle tante espulsioni rimediate in quell’incontro, e le conseguenti giornate di squalifica che hanno tenuto a lungo fuori i nostri giocatori più importanti. Senza parlare degli infortuni. Non ho ancora avuto modo di schierare tutti gli effettivi, ma pian piano stiamo risalendo e domenica abbiamo fatto una gran partita contro una squadra che ha mostrato di meritare la posizione che occupa in questo momento. E’ stato un incontro in avvio bloccato, anche se hanno avuto subito una palla gol. Una volta superato il timore reverenziale nei confronti della capolista siamo riusciti a giocare un calcio interessante, da ambo le parti. Andati in svantaggio sembrava la solita domenica, ma invece i ragazzi sono stati bravissimi a riprenderla e a ribaltarla. Poi subiamo al 90’ il pareggio, che comunque ci portiamo a casa. Cosa ci dice il risultato? Che loro sono una squadra importante, dinamica, e noi un gruppo più esperto. I 10 punti di distacco li accettiamo, ma con la consapevolezza che possiamo accorciare da qui alla fine". Il tempo di esami non è ancora finito, perché la Sanpolese chiuderà il 2021 contro il Castelverde. "Andiamo su un campo difficile, contro una buona squadra che sa giocare a calcio ed allenata molto bene dal mio amico Damiano Casarola. Ai ragazzi chiedo di ripetere l’atteggiamento delle ultime settimane. Perché al di là della qualità, a volte ci è mancata proprio la determinazione. Vorrei i 3 punti per poi ripartire nel 2022 con un ruolino di marcia migliore". Con la consapevolezza che il meglio deve ancora venire. "La Sanpolese punta al massimo. Cercheremo di accorciare, ridurre, e se possibile azzerare il ritardo dalla vetta. L’obiettivo minimo è arrivare tra le prime 3, per tutto quello che la società ci ha messo a disposizione. Meriterebbe un bel premio a fine campionato"

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE