Cerca

1ª categoria

Cavese, Elton Nuhu spinge il gruppo: "Bel pari domenica, ora chiudiamo bene"

L'esterno biancazzurro torna sulla sfida contro lo Sporting San Cesareo e punta al prossimo impegno

17 Dicembre 2021

Elton Nuhu

Elton Nuhu, esterno della Cavese

La Cavese sta finendo il suo 2021 di slancio. Nelle ultime cinque partite la squadra di mister Emanuele Giacchè ha ottenuto due vittorie, due sconfitte (di misura, di cui una contro la capolista Atletico Lariano) e un pareggio, migliorando la sua classifica. Il segno X è uscito nell’ultimo match interno contro lo Sporting San Cesareo che condivideva con l’Atletico Lariano la vetta della classifica prima dell’ultimo turno."Eravamo molto motivati, volevamo fare una grande partita e ci siamo riusciti – dice l’esterno offensivo classe 1990 Elton Nuhu – Il mister ci ha spinto a tirar fuori il massimo e infatti nei primi venti minuti eravamo in vantaggio di due reti grazie al mio gol su calcio piazzato e poi al sigillo di Mizzoni. Nel secondo tempo ci siamo abbassati troppo e con squadre della qualità dello Sporting San Cesareo si rischia di pagare: hanno trovato il 2-2 nei minuti finali, ma alla fine per noi è stato comunque un buon pareggio che in pochi si aspettavano”. Nuhu è uscito poco dopo il suo gol per un fastidio muscolare: “Probabilmente non ci sarò domenica, ma non credo sia nulla di serio". La Cavese 1919 ospite del la Borghesiana ultima della classe, passando dunque da un antipode all’altro. "Con le squadre di medio-bassa classifica spesso facciamo più fatica, basti vedere i risultati ottenuti con le “big” del girone. L’obiettivo, comunque, è andare lì e portare a casa la vittoria: sono tre punti molto pesanti e noi vogliamo dimostrare al più presto di non meritare la classifica attuale. Siamo un gruppo molto unito che da tempo gioca assieme" Nuhu parla in termini entusiastici di mister Giacchè e della società: "Il tecnico è un numero uno, è stimatissimo qui a Cave e con lui ci sentiamo più sicuri. La società ha fatto un lavoro incredibile dall’arrivo del presidente Daniele Flavi, basti vedere quanti bambini di Scuola calcio e settore giovanile sono stati tesserati in questa stagione”. La chiusura del ragazzo, che ha origini albanesi, ma che ormai vive da diversi anni in Italia, riguarda il suo legame con la città di Cave: “Ho giocato qui in Promozione cinque anni fa, poi ho ricominciato dalla Seconda anche per motivi di lavoro. Inoltre abito a due passi dal campo sportivo e dunque per me questa è una società speciale"

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE