Cerca

1ª categoria

Mundial, Isidori "Siamo la novità, vogliamo diventare una realtà"

Il tecnico della formazione capitolina analizza la prima parte di stagione che vede il club esordire in categoria

28 Dicembre 2021

Daniele Isidori

Daniele Isidori allenatore della Mundial

La Mundial ha mandato in archivio il 2021 con un pareggio agrodolce sul campo della Semprevisa. La squadra allenata da Daniele Isidori arriva alla sosta dopo aver inanellato 5 risultati utili (2 vittorie e 3 pareggi) dato importante e che può lasciare buoni propositi per l’anno nuovo, in cui provare a recitare un ruolo da protagonista. "La continuità è fondamentale in questo girone, anche se non ho ancora smaltito il rammarico per l’ultima partita" – ha dichiarato il tecnico - siamo andati a giocare sul campo della Semprevisa, e malgrado avessimo 13 assenti abbiamo disputato una prova eccellente. Ho dovuto convocare 5 ragazzi dell’Under 19, di cui 2 hanno fatto il loro esordio. Vincevamo 2-0, ma al 95’ abbiamo subito il secondo rigore, che ci ha tolto 2 punti sacrosanti. Mi piace sottolineare, però, che su 9 gol concessi, 5 sono arrivati dal dischetto. Questo dato fa capire la solidità della squadra". Con il tecnico abbiamo parlato di quale può essere il ruolo nel 2022 della Mundial: se semplice sorpresa, o qualcosa in più. "Ritengo questo girone come il più completo e di livello tra i 9 laziali di Prima Categoria. Ci sono tante squadre raggruppate in pochi punti e non esistono partite facili, si può citare l’esempio dell’Atletico Monteporzio che domenica ha vinto in casa del San Cesareo. Noi siamo visti come una sorpresa perché, forse, essendo al primo anno in questo girone non siamo ancora conosciuti. Ma più di una sorpresa cerchiamo di diventare una realtà. La rosa è ulteriormente migliorata in questa sessione di mercato dicembrina, il che ci fa capire che fino alla fine saremo lì, poi vedremo, perché sono tante le squadre in lotta. Noi saremo tra quelle. Alla ripartenza mi aspetto un campionato non molto diverso da quello che si è visto sinora. Sicuramente ci saranno scambi di posizione ogni domenica e credo che verrà fuori la Vjs Velletri, che secondo me ha dei valori importanti. Si confermerà anche il Colonna, di cui tutti mi parlano bene. Al rientro dalle feste lo conosceremo affrontandolo direttamente. Noi? Stiamo lavorando per crescere e per giocarci i primi posti fino alla fine. Non ci siamo mai voluti scoprire e non lo facciamo nemmeno adesso, ci teniamo l’etichetta di sorpresa. Magari, tra un po’ di tempo, non saremo più considerati come tale ma diventeremo una realtà. Lo dovremo dimostrare sul campo. Questo è il nostro obiettivo, non solo per il campionato ma anche per la Coppa, dove proveremo ad andare avanti". 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE