Cerca

1ª categoria

Verso Tor Lupara - Accademia Sporting Roma: voce a Ciculi e Calzetta

Il centrocampista e il tecnico presentano il big match del prossimo turno, in cui ci si giocano i primissimi piani del girone E

05 Gennaio 2022

Ciculi e Calzetta

Ciculi e Calzetta

Dopo i primi rallentamenti delle ultime settimane, la capolista Tor Lupara mette in palio la vetta della classifica. Nella tana del lupo arriva l’Accademia Sporting Roma, 3° in classifica e squadra più in forma del girone, avendo inanellato 4 vittorie (e 5 risultati utili). La 1ª della classe dovrà ripartire dopo i 2 pareggi con Sanpolese ed O.I.R. (unici ‘passi falsi’ fin qui) per difendere il primato (l’Arcadia, impegnato con la Dinamo Roma, è a -3); la squadra di Ciculi si presenta all’esame di maturità provando a non porsi limiti e ad accorciare ulteriormente la classifica, per tentare anche di rientrare in corsa per il primato.

Daniele Calzetta – Centrocampista Tor Lupara: "Sarà una partita difficile, affrontiamo la 2ª miglior difesa e il 3° attacco più prolifico. Ci aspetta un avversario forte, sarà un bell’incontro. Noi cercheremo di farci trovare pronti. Conosciamo l’Accademia. Penso che il loro punto di forza sia il reparto offensivo, anche perché nelle ultime partite hanno segnato molto. Ma pensiamo prima a noi, cercando innanzitutto di fare la prestazione. Rallentamento? La sosta ci ha fatto bene, ma dico che nell’ultima partita con l’O.I.R., malgrado non abbiamo giocato alla grande, se una squadra avrebbe meritato di vincere, quella eravamo noi. Il segreto del Tor Lupara è il gruppo. Siamo una formazione giovane, ma è nell’insieme che siamo forti. A cominciare dal mister, che in ogni allenamento ci carica e ci dà le giuste nozioni. Ha costruito un’identità di gioco ed uno spogliatoio affiatato. Pensiamo di partita in partita, senza guardare la classifica. Ci prepariamo per l’Accademia, e poi per le avversarie successive. Se a marzo saremo ancora lì, inizieremo a farci un pensiero".

Michele Ciculi – Allenatore Accademia Sporting Roma: "Negli ultimi 40 giorni abbiamo avuto una crescita notevole e i ragazzi hanno saputo tirare fuori delle prestazioni di livello. Se fosse stato possibile avremmo proseguito per cavalcare l’onda dell’entusiasmo, la sosta non ci ha aiutato da questo punto di vista. In alcune situazioni in cui la squadra non sta rendendo l’interruzione fa bene; in altre in cui invece si sta viaggiando ad alta velocità può essere deleteria. Abbiamo giocato l’ultima partita il 19 dicembre, la prossima sarà il 9 gennaio: 20 giorni di stop sono troppi. Per noi, che veniamo da una serie di risultati importanti, non è stata certo la cosa più bella che potesse capitarci. Tor Lupara? La classifica parla chiaro. Merita di stare dov’è, 8 vittorie di fila non vengono casualmente. Massimo rispetto, ma noi ce la giochiamo senza paura e senza porci degli obiettivi, che secondo me significa darci dei limiti. Siamo in una posizione non prevista ad inizio campionato, ed andremo avanti un passo alla volta. Sarà un banco di prova, che si prepara da solo vista l’importanza della partita. Ce la giocheremo a viso aperto, come credo che faranno anche loro, e mi auguro che sia una bella giornata di calcio".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE