Cerca

1ª categoria

Parola a Ciotti e Tempesta: Pro Calcio Cecchina - Lanuvio entra nel vivo

I due tecnici si proiettano allo scontro ad alta quota del raggruppamento G

06 Gennaio 2022

Ciotti, Tempesta e Ciasca

Ciotti, Tempesta e Ciasca

E’ tempo di scontri diretti nel girone G. La Pro Calcio Cecchina, 4ª della classe, ospita il Lanuvio Campoleone, vice-capolista del torneo. Un mese di gennaio per cuori forti e che certamente non lascerà invariata la rincorsa alle prime posizioni, potendo offrire 2 scenari: la frattura tra le prime 2 della classe e tutte le altre, oppure il riassorbimento delle fuggitive ed il ricongiungimento del gruppo. Focalizziamoci sullo scontro che andrà in scena al Comunale di Cecchina. I locali di mister Ciotti cercano l’acuto contro una squadra che è davanti in classifica; gli ospiti del duo Tempesta-Ciasca capiranno il loro reale valore, essendo impegnati in un trittico di gare cruciali con Pro Calcio Cecchina, Football Club Frascati e Pro Cori.

Massimo Ciotti – Allenatore Pro Calcio Cecchina: "Il Lanuvio sta dimostrando di avere tutte le armi a disposizione per arrivare in alto. Ma la mia esperienza suggerisce che ci sono 2 campionati: il girone d’andata e quello di ritorno. Rispettiamo l’avversaria, essendo una partita delicata e complicata, ma dato che siamo nel gruppone ci crediamo. Abbiamo tutti i presupposti per fare bene. E’ un campionato difficile, stiamo trovando continuità di risultati e mi dispiace essere andati incontro a questa sosta, perché può far male. Anche perché c’è stato il mercato di riparazione, e dunque penso che molte squadre si siano rinforzate. Sarà un girone di ritorno molto più difficile per chi lotta per le prime posizioni. Noi cerchiamo di fare il meglio. Abbiamo una squadra che si è ringiovanita, cercando di creare un ciclo che duri negli anni per avere dei ragazzi in casa pronti per il salto di categoria. Non abbiamo particolari obiettivi, se non far crescere i giovani. Io ho avuto la fortuna di avere una squadra che mi dà l’esperienza e la gioventù, che ha capito come si gioca in prima squadra. Dopo le tante difficoltà iniziali, il gruppo cresce di domenica in domenica. Primi posti? Ci facciamo il pensiero, ma i risultati arrivano attraverso il lavoro, il sacrificio, la mentalità, l’impegno settimanale e soprattutto l’umiltà di affrontare ogni partita come se fosse l’ultima. Noi dobbiamo stare lì, zitti zitti, e a fine campionato tireremo le somme. Senza grosse pretese, ma essendo lì abbiamo il dovere di provarci".

Alberto Tempesta – Allenatore, insieme a Fabio Ciasca, del Lanuvio Campoleone: "Entriamo nel mese decisivo. Avremo 3 partite difficili e che delineeranno le nostre potenzialità. Ci aspettiamo un incontro complicato, ci conosciamo tutti tra giocatori e dirigenti, abbiamo avuto insieme esperienze in altri contesti e ci frequentiamo anche fuori dal campo. Sicuramente sarà un bel match, giocato al massimo nonostante le tante difficoltà che ci sono in questo periodo. Inciderà l’agonismo, sono 2 squadre che offrono un bel calcio da un punto di vista qualitativo e quantitativo. Sono entrambe preparate, e sarà un incontro giocato a viso aperto. Saranno decisivi gli episodi. Per noi è una sorpresa trovarci lì, non pensavamo di chiudere la prima parte di campionato in quella posizione. Dovremo mantenere l’equilibrio e alla fine di questo trittico vedremo dove saremo. Ho fiducia nel gruppo, consapevole che la rincorsa la facciamo a noi stessi e non agli altri. Vivremo alla giornata".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE