Cerca

1ª categoria

Virtus Mole, Neno Mosciatti: "Molti esordienti, ma il gruppo ha risposto bene"

Il tecnico, volto storico del calcio laziale, ripercorre la prima parte di stagione che ha portato i biancazzurri al nono posto

10 Gennaio 2022

Neno Mosciatti

Neno Mosciatti, allenatore della Virtus Mole

Tra la prima parte di stagione, chiusa in 9ª posizione con 13 punti, ed il secondo spezzone di campionato, in attesa che si creino presupposti migliori. La Virtus Mole tra novembre e dicembre è riuscita a venire fuori da una situazione di classifica delicata, vincendo 3 scontri diretti consecutivi (con Doganella, Polisportiva Carso e Tigre) e raggiungendo la zona salvezza diretta. Un segnale di maturità, soprattutto mentale, importante non fallire le partite da dentro o fuori, in particolare quando si ha a che fare con una rosa con un’età media bassa e composta da svariati elementi alla prima esperienza tra i grandi. "Siamo una squadra giovane – ha dichiarato il tecnico, Nazzareno Neno Mosciatti -. "Molti ragazzi si affacciano per la prima volta in queste categorie, dopo aver fatto le giovanili. Non è la stessa cosa, ma il gruppo risponde bene ed ha voglia di crescere. Vedo una squadra affiatata e disponibile. Sono contento di allenare questi ragazzi, che sono migliorati molto nel corso delle settimane. Ci sono impegno e volontà, di conseguenza matura il singolo e la squadra ne beneficia". Passi in avanti importanti e che danno fiducia in vista del futuro. Mosciatti è già pronto in attesa della ripartenza. "Dovremo non perdere il ritmo durante questa lunga sosta e poi ci potremo togliere qualche soddisfazione. Il nostro compito è quello di portare in salvo la categoria, dando il massimo ogni domenica. Covid? E’ una problematica, soprattutto per quanto riguarda l’organizzazione. C’è da considerare che siamo dilettanti, non professionisti. Credo sia giusto fermarci e dare una data, la pandemia è al picco ed un po’ tutte le società hanno questa difficoltà. Ci alleneremo regolarmente. Dovremo solo stabilire, in base alla disponibilità dei ragazzi ed al giorno di ripartenza, se incontrarci 2 o 3 volte a settimana. Ma le problematiche, anche atletiche, ci sono e dobbiamo adeguarci. Sicuramente ricominciare porterà difficoltà, non è come preparare la partita che c’è dopo 5 giorni. Mi auguro che il campionato possa finire nel migliore dei modi, per noi e per tutti gli altri. Spero che si possa trovare una costanza con le partite ed il virus rallenti, magari invitando anche chi non l’ha ancora fatto a vaccinarsi, perché è l’unica soluzione. C’è un po’ di malinconia per la sospensione, però non possiamo farne a meno. Cercheremo di allenarci con serenità e di portare al termine la stagione, che vogliamo concludere con tranquillità: sia dal punto di vista dei risultati che della salute". La Virtus Mole ha avuto un precedente ad inizio campionato, che peraltro le è costato il 3-0 a tavolino, 1 punto di penalizzazione ed una sanzione pecuniaria: trattamento riservato solitamente a chi dà forfait o non si presenta senza preavvisato motivo. "Un ragazzo è risultato positivo il sabato e non siamo riusciti a fare il tampone al gruppo squadra. Abbiamo, però, inviato la comunicazione alla federazione ed alla società avversaria per avvisare che noi eravamo bloccati per questo problema. Il regolamento dice che ci devono essere 4 casi, ma noi non lo abbiamo potuto appurare vista l’impossibilità di fare i tamponi così a ridosso della gara. Speravo che la federazione prendesse atto della nostra comunicazione, invece la decisione è stata questa, ed ha penalizzato anche le altre partite, togliendoci 1 punto conquistato sul campo. Se ci fossimo presentati, anche in 8, sarebbe stato un rischio per l’arbitro e la società avversaria. Forse sarebbe servita un po’ più di comprensione. Magari è andata così perché eravamo all’inizio del campionato, mentre adesso, ahinoi, è diventata routine il fatto di dover rinviare le partite per Covid".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE