Cerca

1ª categoria

San Giovanni Incarico, De Maria: "Con l'Aurora Vodice match da tripla"

Il tecnico ciociaro commenta la splendida dei suoi e si proietta verso il prossimo avversario

08 Aprile 2022

Michele De Mattia

Michele De Mattia, allenatore del San Giovanni Incarico

Appaiate in seconda piazza a -1 dalla capolista Grunuovo, si prospetta una domenica cruciale per i sogni Promozione di San Giovanni Incarico e Aurora Vodice Sabaudia. Uno scontro diretto dal quale – come nelle tappe ciclistiche di montagna – non si capirà chi taglierà il traguardo per primo il 29 maggio, bensì chi rischierà di rimanere, inevitabilmente, attardato. Di tempo per recuperare, eventualmente, ce ne sarebbe ancora. Ma le compagini di De Maria e Pannozzo non possono e non vogliono permettersi passi falsi. I numeri delle due formazioni sono identici: 13 vittorie, 2 pareggi e 4 sconfitte. All’andata, vittoria pirotecnica in rimonta per i pontini: da 0-2 a 4-2. Al ritorno, i tre punti saranno ancora più preziosi. Con il San Giovanni Incarico che è in piena serie positiva (4 vittorie di fila senza concedere reti). Mentre l’Aurora Vodice Sabaudia nell’ultimo turno ha rialzato la testa dopo il ko di Formia."Sarà una partita da tripla – ha commentato il tecnico dei gialloblù, Michele De Maria -. Il classico incontro imprevedibile. Le due squadre si equivalgono. Credo che le tre battistrada abbiano dimostrato di meritare la classifica attuale. Devo fare i complimenti ai miei ragazzi. Mentre il Sabaudia era partito per vincere, come il Grunuovo, noi non avevamo quest’obiettivo. Ma siamo quelle belle favole che si vedono nel calcio. Stiamo cercando di mantenere il passo fino alla fine. Sarà una partita piacevole. Spero non bloccata dalla necessità di fare risultato. Tutte e due cercheranno i tre punti, che possono dare una spinta per le prossime giornate. Il pareggio darebbe solo al Grunuovo la possibilità di allungare”. Il San Giovanni Incarico ha superato il piccolo momento di rallentamento tra fine febbraio e inizio marzo. “Posso dire che la squadra meritava ben altro. Ma non ero preoccupato e sapevo che avremmo recuperato. Quando i ragazzi danno un feedback, l’allenatore sa che prima o poi ci sarà la riscossa. Sono periodi che si incontrano nel corso dell’anno”

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE