Cerca

1ª categoria

Città di Cave: obiettivo raggiunto, e ora... Vitrano: "Avanti con la crescita"

Il difensore biancoblù commenta le ultime uscite del gruppo e guarda in ottica futura

19 Aprile 2022

Giacomo Vitrano

Giacomo Vitrano, capitano e difensore del Città di Cave

Trovata la quadra, fatta la squadra. Il Città di Cave ha cambiato marcia nel 2022, dopo una prima parte di campionato in affanno. Tre vittorie consecutive (tutte per 3-1), una sola sconfitta nelle ultime nove partite. Tra le quali spiccano anche il successo con il Valle Martella e i pareggi con Semprevisa e Colonna. Archiviato il discorso salvezza, la formazione di Emanuele Giacché si candida a diventare un’assoluta mina vagante. I biancoblù, infatti, hanno messo nel mirino il quinto posto – distante appena due lunghezze – e potranno essere determinanti anche in chiave Promozione, dato che alle porte c’è il doppio confronto con Atletico Lariano e Sporting San Cesareo. "Esserci salvati è un traguardo importante – ha dichiarato Giacomo Vitrano, capitano e difensore del Città di Cave -. Ma questa è una città a cui piace sognare. Il pallone ce l’ha nel sangue. Siamo partiti con qualche difficoltà. Abbiamo avuto un cambio di allenatore dopo tre giornate. Ci siamo messi sotto, abbiamo mutato mentalità. Per dare una scossa a questa situazione. Abbiamo trovato la quadra, grazie al mister che ci ha dato le giuste motivazioni. Ora va tutto per il verso giusto. Rispetto al girone d’andata si sono visti tanti cambiamenti. Perdevamo punti con squadre più abbordabili. Mentre con quelle d’alta classifica abbiamo sempre fatto prestazioni importanti. Adesso riusciamo a fare risultato con le piccole. E questo ci ha portati ad avere una media, nel 2022, da primi posti. Con questo trend si può guardare a chi precede in graduatoria. Resta difficile, ma Cave è la città dei sogni. E quando è così sarà impossibile non fare un pensiero ad un piazzamento importante. Ci proveremo”. Saranno decisivi i prossimi 180’. Quelli della maturità per la squadra di Giacché, attesa da due trasferte complicate con Atletico Lariano e Sporting San Cesareo. Partite che possono tracciare la maturazione dei biancoblù rispetto al girone d’andata. "Sono state quelle sfide nelle quali abbiamo dimostrato che possiamo competere con tutti, se entriamo in campo con la giusta determinazione. Giocheremo le nostre carte e poi sarà il rettangolo verde a decidere chi è stato più bravo. Ce la metteremo tutta e impiegheremo la stessa volontà che si è vista nelle ultime giornate. Sono due partite che diranno se siamo pronti, serviranno per la nostra crescita caratteriale. Non tanto per quanto riguarda il risultato, ma piuttosto per l’approccio e la gestione della partita. Non vediamo l’ora di affrontarle".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE