Cerca

1ª categoria

Il Trevignano vuole blindare il podio. Moretti cerca il bis contro l'Isola Farnese

I viterbesi sono pronti a continuare nel loro campionato di alto profilo a poche giornate dal termine

07 Maggio 2022

Fausto Moretti

Fausto Moretti, tecnico del Trevignano

Il Trevignano vuole blindare la zona podio. La formazione biancazzurra accoglie l’Isola Farnese La Storta, distante tre punti. L’allievo vuole superare il maestro. Con Fausto Moretti che cerca di bissare il blitz dell’andata, imponendo il doppio ko a Marco Frasca, suo ex allenatore. Al Comunale si gioca il match di cartello del girone. Il Real San Basilio, infatti, è ormai matematicamente campione da 90’. Lo Sporting Tanas dovrà difendere il secondo posto, a +5 sul Trevignano. Quest’ultimo è separato tra il sogno di rosicchiare il terreno da chi precede e il pericolo di distanziare i gialloneroverdi. Passando per uno scontro diretto cruciale, nell’ottica “medaglie”. “Il nostro obiettivo era quello di essere subito dietro il San Basilio – ha commentato Moretti -. Che ha ipotecato il campionato sin dall’inizio. Durante la sosta di dicembre-gennaio abbiamo avuto molte defezioni. E alla ripartenza di febbraio ne abbiamo risentito negativamente. Ci siamo allontanati dallo Sporting Tanas. Speriamo di poter recuperare, ma a questo punto diventa difficile. Non so quanti passi falsi possa commettere da qui a fine campionato. Nello scontro diretto ce l’abbiamo messa tutta. Dovremo mantenere il terzo posto, l’obiettivo minimo. Già da domenica. Avremo il big match con l’Isola Farnese. Il mister lo conosco bene. Essendo stato allenato da lui in passato. Sarà una partita difficile. All’andata abbiamo sofferto, vincendo nel finale. Loro sono una squadra organizzata. Noi stiamo vivendo un momento complicato a livello di gestione e degli effettivi. Per fortuna nelle ultime settimane abbiamo raggiunto il massimo risultato. Potendo far leva sugli Under 19 e sulla tenacia della vecchia guardia. Che non molla mai”. A quattro giornate, ci sono i due piazzamenti alle spalle del San Basilio da assegnare. “E’ un campionato che si vive alla giornata. I risultati sono imprevedibili. Non mi aspettavo che l’Isola Farnese perdesse in casa con il Campagnano. Una sorpresa, come lo era stato il nostro ko con il III Municipio”. Sarà decisivo lo scontro del Comunale di San Martino. “All’andata c’è stato anche un po’ di nervosismo tra i dirigenti. Ma in campo c’è stato rispetto. Credo che anche loro abbiano qualche assenza. Ma conoscendo il mister, so che non molla fino all’ultima giornata e si dedica con passione. A prescindere che abbia o meno tutti gli effettivi. Noi recupereremo gli squalificati e qualche infortunato. C’è di buono che giochiamo in casa. Il nostro campo in erba naturale mette in difficoltà chi è abituato al sintetico. Cercheremo di sfruttare le nostre armi, venderemo cara la pelle. Anche perché è l’ultima partita di cartello che avremo al Comunale”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE