Cerca

2ª categoria

La Rocca: girone dominato, ora la Prima. Guspini racconta la cavalcata

La formazione di Roccagorga ha centrato la promozione dopo una stagione sensazionale

11 Maggio 2022

Festa La Rocca

La Rocca, conquistata la Prima Categoria

A due giornate dalla fine, la squadra ha conquistato la matematica qualificazione in Prima Categoria grazie alla conquista del primo posto: stiamo parlando del La Rocca allenato da Ivan Guspini, che abbiamo contattato per una chiacchierata ed un bilancio su una stagione certamente positiva. A tal proposito dichiara: "Sono molto soddisfatto; avevamo una rosa molto competitiva per fare un campionato di alta classifica e siamo contentissimi di aver fatto questo tipo di stagione". Un anno calcistico così intenso vive sia di momenti belli che di periodi delicati che certamente, anche per il La Rocca, non sono mancati: "Il momento più difficile è stato quando abbiamo perso contro il San Martino; lì ci siamo guardati negli occhi ed abbiamo capito che dovevamo rialzarci nel miglior modo possibile". Una vittoria frutto, comunque, di tanta costanza e duro lavoro fin dalle primissime partite: "Abbiamo chiuso il girone d’andata con tutte vittorie tranne un pareggio ed una sconfitta: lì ho capito che si poteva fare qualcosa di importante". Tante, quindi, le cose positive, cui si contrappongono anche le cose da migliorare: "Tendiamo a subire qualche gol di troppo ma sappiamo di avere questo difetto, in quanto l’equilibrio non è il nostro punto forte". Ora il salto di categoria, che comincerà dal mantenimento dello stesso gruppo: "Bisogna confermare la rosa e migliorarla con qualche innesto". Prima di concentrarsi sulla prossima stagione, però, c’è da finire questa, anche per dare più opportunità di minutaggio ai giovani: "Spazio ai giovani ora; abbiamo cambiato tanto e non abbiamo bisogno di fare troppi esperimenti in termini di moduli”. Una battuta, poi, su quella che è stata la stagione anche e soprattutto in merito alla presenza del Covid, che ha reso tutto molto più difficile ed incerto: “Non è stata una stagione facile ed anche noi abbiamo avuto le nostre difficoltà in merito a questo. Quando non hai certezze è molto più difficile". Per concludere, poi, una battuta sul campionato che li vedrà impegnati il prossimo anno in Prima Categoria: "Speriamo di puntare ad una salvezza tranquilla e ad un campionato di metà classifica".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE