Cerca

2ª categoria

Vesta, momento d'oro per Torzulli: "Speravo in un finale così"

Dopo i tanti infortuni l'attaccante arancionero ha ritrovato forma e fiducia segnando sei gol in sette partite

17 Maggio 2022

Francesco Torzulli

Francesco Torzulli, momento straordinario

Dopo la vittoria per 0-2 sul campo del Santa Lucia, i punti conquistati, a due giornate dal termine, sono 52, che valgono il secondo posto per il Vesta. Sugli scudi nelle ultime sette partite Francesco Torzulli, l’uomo del momento per i ragazzi di Stefano Di Napoli con sei gol. La squadra non può più raggiungere il primo posto, con l’Undici che già ha conquistato la promozione in Prima Categoria ma il commento di Torzulli è realista e positivo: "Complimenti a loro. Noi siamo soddisfatti ma anche amareggiati, in quanto ad inizio stagione gli obiettivi erano un po' più ambiziosi; poi, però, c’è da dire che per come le cose si erano messe, il secondo posto è diventato l’obiettivo principale". Un distacco di 7 punti, quello tra la prima e la seconda della classe, che non si spiega guardando i soli dati relativi ai gol fatti e subiti, con il Vesta che ha una miglior difesa e lo stesso numero di gol realizzati: "Abbiamo sbagliato alcune partite e troppi punti abbiamo perso per strada. Sull’aspetto del gioco siamo molto bravi; dobbiamo migliorare sull’aspetto del gruppo ed essere ancora più uniti". Prima di pensare al futuro, però, c’è da guardare al presente per la difesa del secondo posto, a cominciare dalla sfida contro la Borgata Gordiani: "Siamo in forma ed entusiasti, motivo per cui mi aspetto 6 punti per questo finale; contro la Borgata Gordiani si prepara come tutte le altre partite. La società è molto ambiziosa ma pensiamo a finire al meglio questa stagione; poi verrano sicuramente prese le migliori decisioni per tutto l'ambiente". Una battuta, poi, sul suo momento d'oro. "Dopo gli infortuni che hanno condizionato la prima parte di stagione, speravo in un finale così performante e fortunatamente è arrivato; i meriti, però, sono di tutta la squadra". Una battuta, poi, sui compiti richiesti dal mister: “Il mister chiede a tutti di provare a giocare per far vedere sul campo la nostra superiorità; poi, a noi attaccanti, chiede di fraseggiare e giocare tra di noi". L'attaccante poi racconta quali sono i suoi modelli  “Sono cresciuto con Ronaldinho, che con la palla era un giocoliere, e Francesco Totti. Mi ispiro però un po' a Joaquin Correa, un giocatore secondo me molto sottovalutato". 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE