Cerca

1ª categoria

La Spes Poggio Fidoni non muore mai. Guadagno "Voglio altri gol pesanti"

Con una gara da recuperare i biancoverdi sono a -6 dalla vetta prima degli ultimi due turni

19 Maggio 2022

Bartolomeo Guadagno

Guadagno, attaccante della Spes Poggio Fidoni

“Nessuno è morto finché non è sepolto”. Una dichiarazione netta, precisa. Che ha un autore. Una figura ben definita. Ma che corrisponde alla voce unisona – nonché all’anima e alla concretezza – della Spes Poggio Fidoni. La macchina da gol Bartolomeo Guadagno aveva promesso che non si sarebbe spostato dalla Campania per fare la comparsa. E con un gol pesante, su calcio di rigore, ha “matato” la capolista. La squadra di Fazzini è ancora viva. Fino a pochi giorni fa sembrava estromessa; poi un fine settimana da sogno ha riacceso la speranza. Prima la sentenza del giudice sportivo – che ha stabilito la ripetizione della gara casalinga con il Palombara, persa sul campo -, poi il colpo grosso con il Fiamignano Equicola. Ora sono sei le lunghezze da recuperare al Valle del Peschiera, con una partita in meno. Non parte con i favori del pronostico, ma questa Spes Poggio Fidoni non muore davvero mai. “La speranza c’è sempre – ha dichiarato Guadagno -. Quando si è obbligati a vincere ogni domenica, non è facile. Lotteremo fino a quando la matematica non ce lo impedirà. Siamo venuti qui per vincere. Noi siamo pronti a cogliere l’occasione. Peccato che non ci siano i playoff. La società sta facendo molti sacrifici. Ho trovato una dirigenza seria, una famiglia. Vorremmo ripagarla. Il mio obiettivo era arrivare ai playoff. Non sapevo che nel Lazio non ci fossero. A questo punto, non dipende solo da noi. Anche se le vincessimo tutte, potrebbe non bastare”. Il successo con il Fiamignano – griffato dal calcio di rigore di Guadagno – ha rianimato la Spes. “E’ stata una partita maschia. Ma bella. Il campo era impraticabile, e questo mi dispiace. Finora ho fatto 17 gol, in 13/14 partite. Spero di farne altri ancora più pesanti”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE