Cerca

1ª categoria

Semprevisa, la soddisfazione di Centra "L'anno prossimo vogliamo ripeterci"

Il tecnico carpinetano commenta la stagione biancoverde in cui ha lanciato diversi giovani interessanti 

24 Maggio 2022

Fabrizio Centra

Fabrizio Centra, tecnico della Semprevisa (Foto ©SSD Semprevisa)

Rispecchiando quelli che sono i colori societari, la Semprevisa si conferma formazione con il pollice verde. Tantissimi i giovani lanciati in campo da mister Fabrizio Centra, che – a 90’ dalle vacanze estive - si è detto orgoglioso del cammino intrapreso in questa stagione. I suoi, infatti, non si sono soffermati all’obiettivo stagionale della salvezza tranquilla. Ma si sono regalati un piazzamento tra le prime cinque del torneo. Con la possibilità di chiudere terzi a pari merito con la corazzata Sporting San Cesareo, o comunque provando a mantenere la posizione rispetto al Valle Martella. Anche se la Semprevisa il suo obiettivo lo ha raggiunto da tempo, sarà decisiva l’esibizione casalinga con l’Atletico Lariano, fresco vincitore del girone, per decretare il piazzamento finale dei giovani di Centra. “Faccio i complimenti alla squadra di Cavola, lì ci sono diversi giocatori che ho allenato – ha commentato -. Quando una squadra vince, ci sono sempre dei meriti. Perché non si arriva lì per caso, dopo così tante partite. Il fatto che abbia perso solo due partite, la dice lunga sul valore del gruppo. Hanno fatto tanti punti, è difficile fargli gol, soltanto applausi per questa squadra”. Arrivando alla stagione della Semprevisa, nemmeno qui si sprecano i complimenti. “Leggo sui siti, si riempiono colonne di giornali, di società che hanno fatto esordire tantissimi ragazzi. Ma voglio precisare una cosa: finire la partita con dieci 2003, non è la stessa cosa di giocare gli interi 90’ con cinque 2003. E’ giusto far giocare i giovani. E’ la cosa migliore che esiste, al di là degli obblighi degli under. Questo è quello che è successo a Carpineto. Un piccolo paese, con poche risorse economiche ma tanti giovani da lanciare in campo. La società ci ha chiesto di salvarci. Oggi siamo tra le prime cinque, siamo contenti del percorso fatto. E’ stato bello, perché considerate le potenzialità abbiamo fatto tanto. Forse avremmo potuto ottenere qualcosa in più, ma siamo orgogliosi. I ragazzi sono stati fenomenali, sempre presenti e disponibili. Un applauso a tutti. Esaltante soprattutto il girone di ritorno, con 26 punti all’attivo contro i 21 della prima parte di campionato. “Non sono abituato a dare voti. Abbiamo fatto bene, i ragazzi hanno dato il massimo. Meriterebbero un 10. La squadra oltre ad aver fatto un bel percorso, ha sempre espresso un gioco propositivo, frizzante. Tranne il secondo tempo con il Colonna, in cui le forze fisiche sono venute meno, i ragazzi hanno fatto la gara, impostandola per vincere. Abbiamo pagato anche le fatiche di Coppa, ma siamo contenti. Onore ai giocatori più esperti, che sono la spina dorsale della squadra, e ai tanti giovani che abbiamo schierato. I 2003 hanno giocato tutti con la maglia da titolare. Abbiamo lanciato anche diversi 2006. Siamo soddisfatti. Futuro? Ripeterci sarebbe un successo”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE