Cerca

pallamano

A2 - Cus Cassino Gaeta, Macone "A Pescara per vincere"

L'ala sinistra della formazione di coach Antonio Viola dice la sua prima del match contro la formazione abruzzese

17 Novembre 2016

Alessandro Macone

Alessandro Macone

Alessandro Macone

Dopo la pesante sconfitta subìta tra le mura amiche contro il forte Putignano di coach Realmonte, i ragazzi di coach Antonio Viola sono chiamati alla prova d'orgoglio e si recheranno in quel di Pescara per affrontare uno scontro salvezza fondamentale contro il Pescara de gli uomini di mister Matkovic. I cussini, infatti,dopo il punto conquistato nella lotteria dei rigori contro la Lazio si trovano in penultima posizione di classifica mentre gli abruzzesi si trovano ancora relegati nell'ultimo gradino della classifica a quota 0 punti e vorranno a tutti i costi conquistare la prima vittoria stagionale,sfruttando anche il fattore campo e pubblico a favore. Capitan Roberto Capomaccio e compagni devono dimenticare la sconfitta dello scorso turno e tornare ad essere quella squadra che nei tornei ed amichevoli precampionato si batteva e dava filo da torcere perfino a formazioni blasonate di Serie A1 come Lupo Rocco Gaeta, Conversano e Benevento, ed i gaetani faranno di turno per tornare a casa con i 3 punti in tasca. Per i padroni di casa pescaresi,occhi puntati su alcuni nuovi giocatori arrivati jn casa biancoceleste: Daniel Di Marco, rientrato a giocare per la squadra della sua città, Mirko Savini, il quale nei precedenti anni ha disputato numerosi campionati di Serie A1 e A2 a Chieti, ed Andrea Mucci, portiere arrivato dal Monteprandone. Tutti a disposizione gli uomini di coach Antonio Viola,rientra anche Luigi La Monica a dare man forte nel reparto d'attacco e di difesa vista la grande stazza.

A parlare nel pre-partita è l'ala sinistra Alessandro Macone:"Contro il Putignano siamo partiti male ma la testa deve andare a quei passivi di 6-2 realizzati ed i vari tentativi di rimonta,siamo una squadra capace a soffrire e sono certo che il match si deciderà con uno scarto minimo tra le due squadre. Non sottovalutiamo l'avversario nonostante l'ultima posizione di classifica,noi abbiamo perso qualche punto per strada come quelli buttati contro la Lazio ed ecco perché lotteremo per tornare a casa con i 3 punti. Il Pescara da quello che abbiamo potuto capire, è una squadra giovane come la nostra,molto veloce e dotata di ottime individualità come quelle di Pellegrini e Savini. Sarà una bella partita in cui le due squadre giocheranno a viso aperto per provare a conquistare la prima vittoria stagionale".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE