Cerca

pallavolo femm

Dream Team, fine settimana positivo, esulta Liguori

Contro l'Olimpia la formazione che milita in Serie D vince in casa dell'Olimpia ed accorcia sullo Svevo in classifica

28 Marzo 2017

L'esultanza delle ragazze della Serie C della Dream Team

L'esultanza delle ragazze della Serie C della Dream Team

Sarà un finale di stagione tutto da vivere in casa Dream Team questo è certo perchè tutte le compagini del settore femminile stanno vivendo diverse situazioni ma tutte improntate al possibile conseguimento di risultati importanti.

La trasferta con l'Olimpia Era necessario tornare a vincere ed a conquistare i tre punti, cosa che era sfuggita alle ragazze della Casalandia con il Cave la settimana precedente con il successo che era arrivato solo al quinto con l'occasione sfuggita di accorciare sull'Italo Svevo, vincente anch'essa solo al tie break con l'Andrea Doria. L'opportunità si ripresentava domenica, con la capolista frenata sul 3-2 da Roma Centro e le gialloblu impegnate nella non semplice trasferta con l'Olimpia. Al contrario di quanto accaduto la settimana precedente le ragazze della Dream Team Roma stavolta non fallivano l'obiettivo di accorciare sullo Svevo, portandosi a meno uno, vincendo con merito una gara condotta in maniera più lineare rispetto alla precedente, buon segno in vista di un finale di campionato che sarà davvero emozionante e giocato sugli equilibri. La ventunesima giornata inoltre non regalava alle gialloblu l'avvicinamento alla posizione di testa ma anche l'incremento del vantaggio sulla terza forza del torneo, quel VolleyFriends capace per primo di interrompere il cammino di sole vittorie all'epoca della Casalandia e che nella prossima giornata affronterà lo Svevo.

L'esultanza delle ragazze della Serie C della Dream Team


Le parole di Liguori Coach Liguori al termine della gara con l'Olimpia ha preferito concentrarsi sulla prestazione delle proprie ragazze, concedendo un pensiero brevissimo sulla super sfida tra Volley Friends e Svevo della ventiduesima giornata: "Sono felice di aver visto un sostegno maggiore da parte di tutte le ragazze alla costruzione del gioco ed al raggiungimento dell'obiettivo finale di una gara, che è la vittoria. Sicuramente ancora non siamo belle e convincenti come nel girone d'andata ma questo è ovvio ed è anche merito degli avversari che affrontiamo che sono tutti cresciuti ed hanno ridotto il gap. Di buono c'è l'aver messo ulteriore terreno tra noi e la terza in classifica e l'aver dato il segnale di voler lottare fino all'ultimo, anche se come detto non dipendiamo solo da noi stessi per il primato, ma siamo comunque padroni del nostro destino nei termini di quanto faremo da qui fino a che la stagione non sarà conclusa. Se continueremo a lavorare con questo pensiero e con l'ardore che abbiamo rimesso in palestra, potremo toglierci qualche soddisfazione ancora. Sulla gara tra Svevo e Volley Friends mi aspetto veramente una bella sfida, sono due compagini molto forti. Le giovani di casa sanno dare spettacolo, possono battere chiunque e le capoliste sono l'unica formazione ad averle superate senza concedere loro nemmeno un set. Tutto questo rende la gara indecifrabile ma noi come detto dobbiamo pensare a Preneste e dopo ancora alla successiva, il campionato è lunghissimo e le sfide da vincere sono anche con le compagini più indietro perchè nulla è scontato, come mostrano gli ultimi risultati."

1ª Divisione, ko al tie break Importante era anche la gara tra la Prima Divisione Femminile gialloblu e l'Emmeciquadro, terza e quarta forza del girone B. Una sfida nella sfida, che metteva in palio la posizione e si accendeva fin dai primi scambi, con le ospiti determinatissime a prendersi la rivincita dopo la sconfitta subita nella partita d'andata al tie break. Risultato finale che pochi potevano immaginare fosse similare, anche se stavolta a favore dell'Emmeciquadro dopo i primi due set in cui le padrone di casa bloccate psicologicamente non riuscivano minimamente a regire, crollando sotto i colpi delle avversarie con distacchi importanti. Il cuore infinito della compagine a disposizione di Coach Sabatini veniva però fuori nel momento di maggiore difficoltà ed è così che la reazione della Dream Team Roma si manifestava appieno nel terzo e quarto parziale, vinti lottando pallone su pallone con le ospiti e trascinando la gara ad un tie break insperato e che vedeva il pubblico esaltarsi e partecipare alle vicessitudini delle due formazioni in campo. Purtroppo le gialloblu stavolta non riuscivano nell'impresa compiuta con la Tibur capolista e per qualche errore di troppo e per una tensione nervosa fin troppo palpabile chiudevano sconfitte l'incontro con l'Emmeciquadro.

L'orgoglio di Sabatini Orgoglioso delle proprie ragazze nonostante un avvio da brividi Mister Emiliano Sabatini analizzava la gara con lucidità, concentrandosi su quanto da fare per risolvere i problemi palesati nell'occasione: " Siamo entrate in campo con una carica agonistica troppo elevata che ci ha mandato fuori giri nei primi due parziali, sembrava davvero avessimo il freno a mano tirato. Il cuore di questa squadra è stato però meraviglioso nei due parziali successivi in cui ci siamo guadagnati l'opportunità di ottenere l'ennesima vittoria casalinga, invece per qualche imperfezione ed un pizzico di sano cinismo in meno non ce l'abbiamo fatta. Resta un minimo di rammarico per i primi due parziale, ma a parte questo dobbiamo essere orgogliosi di ciò che stiamo facendo e concentrarci immediatamente sulla gara con Giro, in cui l'approccio dovrà essere più sereno ma non meno grintoso rispetto alla terza e quarta frazione di oggi.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE