Cerca

Pallavolo

B - Fenice: sconfitta amara, serve un cambio di passo

Mister Giordani analizza la prestazione dei suoi nel match rocambolesco con la Roma 7, ammettendo con umiltà qualche errore di troppo

12 Aprile 2017

Fenice

Fenice

Fenice

Al termine del secondo set sembrava che da lì a poco, nel giro di quindici minuti, si potesse chiudere la partita. Tutti a casa e Fenice vincente con un secco tre a zero. Ed invece tutto il contrario. Un capovolgimento di fronte inaspettato, incongruente con l’inizio della gara in cui la Fenice dominava, in cui non sbagliava nessun fondamentale.Increduli tutti, giocatori e spettatori, si è visto un Roma7 che ha approfittato del calo dei padroni di casa per conquistare il match. Cinque set, di cui quasi tre agonizzanti: 25-21, 25-23, 25-27, 16-25, 8-15.Mister Giordani, a fine gara, ammette con umiltà qualche errore: “ Dalla panchina è mancata forse il trasmettere un po’ di sicurezza”.E’ crollato tutto quello di buono è stato fatto nei primi momenti.“Abbiamo cercato di far girare la gara nuovamente a nostro favore, ma non ci siamo riusciti. Pazienza”, prosegue Massimiliano.E ancora: “Anche se lo si acquisisce nel tempo, non riusciamo a volere una vittoria a tutti i costi”. Il Coach proverà ad essere più incisivo già dai prossimi giorni nel proporre un certo tipo di lavoro settimanale, perché non essendoci stati più obiettivi stagionali –salvezza assicurata- i ragazzi hanno un po’ vacillato. Evidentemente ci sarà un radicale cambio di passo.Francesco Renzetti, nel ruolo di opposto, è amareggiato e anche un po’ arrabbiato per la scottante sconfitta: “Abbiamo fatto una brutta figura , oltretutto in casa. Dopo la debacle contro il Cimitile in trasferta pensavamo e speravamo di risalire la china, ma ciò non è avvenuto. Dobbiamo cambiare completamente l’atteggiamento”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni